Notizie

Tecnologie

Chubbsafes: una gamma completa di soluzioni a prova di incendio

05/08/2016

Vimodrone (MI)- I documenti di un’azienda hanno un grandissimo valore e una perdita parziale o totale delle informazioni custodite causerebbe danni ingenti. Per evitare che queste possano essere distrutte da un incendio, considerato in genere come un’eventualità remota, le aziende stesse non adottano in genere precauzioni particolari, anche se le probabilità di perdere dati e documenti preziosi a seguito di un incendio non sono affatto così ridotte.

Il sistema più semplice per evitare danni ai documenti in caso di incendio è di custodirli in armadi o classificatori resistenti al fuoco. Chubbsafes, azienda con una lunga esperienza, essendo stata fondata nel 1818, offre tutte le possibili garanzie: armadi e classificatori Chubbsafes sono testati e certificati, realizzati con i migliori materiali sul mercato e disponibili in una vasta gamma di modelli con numerose possibilità di personalizzazione degli allestimenti interni.

Queste soluzioni possono fregiarsi della più importante certificazione di resistenza al fuoco disponibile sul mercato, rilasciata dall’UL (Underwriters’ Laboratories) conformemente allo standard 72. I mezzi forti sono certificati alla Classe 350 per una resistenza al fuoco, a seconda dei modelli, di 60 o 120 minuti.

La sicurezza degli armadi Chubbsafes è garantita anche grazie a meccanismi automatici di chiusura che permettono ai catenacci di rimanere in sede e resistere al calore quando il battente è chiuso. La gamma comprende sei modelli con capienze che variano dai 160 ai 670 litri e che presentano un’ampia scelta di serrature. Tutti i modelli sono accomunati dal design essenziale, ergonomico, moderno ed elegante.

Chubbsafes ha inoltre creato anche Fire File 31”, disponibile nella versione a 2, 3 o 4 cassetti. Come gli armadi DPC, è certificato secondo lo standard UL72 classe 350 per la protezione dal fuoco per una o due ore, con una particolarità: a essere certificato è ogni singolo cassetto, così che se un cassetto dovesse accidentalmente rimanere aperto durante un incendio, questo non comprometterebbe la resistenza degli altri. I cassetti possono essere semplicemente chiusi accostandoli manualmente o con un comodo pulsante di chiusura; bloccarli con la serratura non è infatti indispensabile perché forniscano la protezione dal fuoco.

Per informazioni su DPC, Fire File 31” e sulle altre soluzioni Gunnebo per la custodia dei valori potete contattare l'azienda: www.cassefortilipsvago.it; www.gunnebo.it

 

 

 



pagina precedente