Privacy

Privacy

Nicola Bernardi: il mercato richiede professionisti della privacy preparati e competenti

08/06/2016

MILANO – Formazione e aggiornamento professionale sono, secondo il presidente di Federprivacy, Nicola Bernardi, gli elementi cardine della preparazione dei professionisti della privacy che il mercato richiede nell'immediato futuro.

Il Regolamento europeo sulla protezione dati personali imporrà infatti a tutte le pubbliche amministrazioni e alle aziende private che trattano dati sensibili su larga scala di nominare entro due anni un responsabile della protezione dei dati personali, il cosiddetto privacy officer.

Se è quindi vero che si aprono prospettive di lavoro per decine di migliaia di professionisti esperti della materia, è altrettanto vero che i requisiti richiesti sono di elevato spessore e che sarà necessario che queste figure possiedano competenze giuriche e informatiche. Una corretta formazione è dunque imprescindibile, meglio se certificata da enti abilitati, come nel caso della certificazione rilasciata da TÜV Italia per la figura professionale di privacy officer e consulente della privacy, che ad oggi conta già 350 professionisti.

Per ascoltare l'intervista integrale:

http://www.secsolution.com/audiovideo-dett.asp?id=467



pagina precedente
Ethos Academy

Linea diretta con l'esperto di privacy

Per i professionisti della videosorveglianza

Vi sveliamo i segreti della privacy rispondendo alle vostre domande.
Videosorveglianza e Privacy: un tema scottante che alimenta dubbi e incertezze tra i professionisti della sicurezza.
Un servizio online come opportunità di ulteriore informazione, con espoerti che danno risposte complete su riferimenti normativi.

Scopri Helpdesk