Notizie

Business & People

Sistemi di videosorveglianza vigileranno la sicurezza di diverse città pugliesi

30/03/2011

ROMA - La Puglia si sta decisamente "dando da fare" in tema di sicurezza. Dopo Taranto, che sistemerà a breve 33 impianti di videosorveglianza per innalzare il livello di sicureza in diversi quartieri, snodi stradali, punti strategici e aree commerciali della città, grazie a un progetto che è stato portato avanti in sinergia tra Ministero dell'Interno, Prefettura e Comune, anche Lecce si candida a diventare una città più monitorata e tranquilla in breve tempo. Sono stati infatti siglati nei giorni scorsi, presso la locale Prefettura, tre protocolli d'intesa riguardanti il progetto sicurezza "Video Allarme Antirapina". L'intento è quello di migliorare la qualità della vita dei cittadini proprio grazie all'installazione di telecamere. Il primo protocollo, in accordo con il progetto nazionale denominato "Mille occhi sulle città" coinvolge i Sindaci di Lecce e provincia, il commissario straordinario di Nardò e gli Istituti di Vigilanza. Gli altri, firmati dal prefetto e dai presidenti di Confcommercio, Confesercenti e Federfarma riguardano cospicui finanziamenti di cui beneficeranno gli esercenti di attività commerciali. Questi esercizi sono oggetto di furti e rapine e quindi è forte l'esigenza di tutela con impianti di videosorveglianza di ultima generazione, collegate con le forze dell'ordine. Il sottosegretario all'interno Alfredo Mantovano ha spiegato come simili strumenti, resisi necessari per l'aumento consistente di azioni criminali, insieme all'operato delle forze dell'ordine avranno un indubbio valore preventivo, agendo come deterrenti e aumentando il livello di sicurezza nei cittadini.

www.interno.it


Tag:   videosorveglianza,   sicurezza,   tvcc,   vigilanza,  

pagina precedente