Notizie

Tecnologie

Urmet sviluppa un sistema IP video entry per un prestigioso complesso residenziale a Londra

08/04/2016

Great Notley (UK) – Con una soluzione di videocitofonia e controllo accessi da 500 milioni di sterline, Urmet è entrata nel progetto di un esclusivo complesso residenziale nel cuore di Londra, sulle rive del Tamigi, sviluppato da St Edward, del gruppo immobiliare Berkeley. La società che ne ha curato la progettazione e la realizzazione, NG Bailey, si è affidata alla piattaforma aperta IPervoice di Urmet per il controllo e la gestione degli accessi dei residenti e dei visitatori, per la comunicazione e la messaggistica, per il system management utilizzato dal personale di portineria e per l’interfaccia di controllo degli ascensori, con possibilità di utilizzo differenziato per staff, residenti e ospiti.

Il team dello studio GRID Architects ha scelto per l’ingresso le pulsantiere delle linee Elekta stainless steel ed Elekta glass di Urmet, ideali per armonizzarsi con l’impronta stilistica voluta dai progettisti e, sotto il profilo tecnologico, in grado di offrire le soluzioni più avanzate per la comunicazione e l’accesso a visitatori e residenti. Questi ultimi possono accedere utilizzando i lettori di prossimità, integrati nei pannelli. Dispositivi analoghi – i lettori Wiegand – sono inoltre collocati all’interno della struttura, sulle oltre 50 porte di ingresso alle aree comuni, come la piscina, il business centre, l’area benessere, la palestra e il cinema. Da sottolineare, infine, l’impiego del nuovo sistema MAX IP Android-powered touchscreen che integra funzioni avanzate di videocitofonia e domotica, offrendo la semplicità d’uso di uno smartphone. Quando sarà concluso, il complesso ospiterà 200 suite, appartamenti e attici con un suggestivo panorama fino al Tamigi.

 


maggiori informazioni su:
http://www.urmet.it


Tag:   Urmet,   videocitofonia,   controllo accessi,   Elekta,   MAX IP,  

pagina precedente