Notizie

Normative

Prosiel “promuove” la nuova classificazione per gli impianti elettrici negli ambienti residenziali

28/03/2011

MILANO - Prosiel, l'Associazione per la promozione della sicurezza elettrica ha accolto positivamente la pubblicazione della nuova variante alla norma CEI 64-8 "Allegato A-Ambienti residenziali: prestazioni dell'impianto" che classifica gli impianti elettrici in tre livelli, con regole da applicarsi agli impianti di unità immobiliari a uso residenziale. Questa classificazione descrive ciò che gli utenti potranno scegliere quando si rivolgono a un installatore di impianti elettrici per installare un nuovo impianto oppure per rinnovarlo. L'allegato A è un'aggiunta "normativa" alla Norma e quindi sarà necessario applicarlo per rilasciare la Dichiarazione di Conformità secondo la Norma Impianti 64-8. Da questo momento l'utente potrà chiedere all'installatore che la realizzazione dell'impianto elettrico sia di livello 1, 2 o 3. Il livello 1 individua la configurazione minima che un impianto dovrà avere per poter essere considerato a norma. I livelli superiori - 2 e 3 - aumentano prestazioni e fruibilità dell'impianto grazie anche a un incremento delle dotazioni adeguato alle esigenze degli utenti e alla morfologia del contesto specifico. Per fare un esempio, il livello 3 introduce la domotica, il cui beneficio si traduce anche in termini di risparmio energetico. L'introduzione di questa classificazione, letta come un'evoluzione culturale che modifica il concetto stesso di impianto elettrico, è l'esito di una crescente sensibilità nei confronti di una cultura della sicurezza delle persone, il cui obiettivo è quella di limitare il numero di incidenti domestici, anche mortali (oltre 45.000 all'anno) dovuti a problemi all'impianto elettrico, con danni sociali quantificabili in milioni di euro. 2/3 del totale delle abitazioni costruite prima del 1990 ha impianti elettrici non a norma, pericolosi tanto per le persone quanto per i vari dispositivi ad essi collegati. "L'introduzione di questa classificazione, i cui benefici saranno evidenti per tutti, nasce dalla consapevolezza che un numero rilevante di cittadini potrebbe essere a rischio nella propria casa" – ha spiegato il Presidente Prosiel Paolo Perino,che ha aggiunto "che non era più possibile pensare che la sicurezza elettrica non fosse una priorità per gli operatori del settore".

www.prosiel.it


Tag:   normative,   sicurezza,   Prosiel,  

pagina precedente