Notizie

Business & People

Anie sostiene la green economy

24/12/2015

MILANO – Si è chiusa a Parigi la COP 21, XXI Conferenza delle parti organizzata dall’ONU per discutere dei cambiamenti climatici e per formalizzare un accordo condiviso e vincolante contro il surriscaldamento del pianeta.

A presentare la sua posizione anche l'Italia, che si è impegnata, in linea con i target europei del 2030 a ridurre del 40% le emissioni, a un 27% di produzione da fonte rinnovabile, 27% efficienza energetica. Anche Federazione ANIE è stata coinvolta e ha presentato la posizione dell’industria elettrotecnica ed elettronica, che rappresenta una reale chiave di volta per il raggiungimento di questi obiettivi.

 

ANIE ritiene le politiche ambientali siano diventate uno stimolo per l’innovazione e l’aumento della competitività, una straordinaria opportunità di sviluppo economico-sociale. Le tecnologie verdi, nell’ambito della green economy, rappresentano un fondamentale strumento per stimolare e rigenerare numerosi comparti economici: favoriscono il miglioramento dei processi produttivi e le politiche di innovazione del prodotto e del processo, rendono il mercato italiano più competitivo, generano nuovi posti di lavoro.

I temi dell'efficienza energetica, sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, efficientamento del building, smart city e smart grid, mobilità e trasporti green sono stati al centro di un'intervista rilasciata dal Direttore Generale ANIE, Maria Antonietta Portaluri, nel corso della trasmissione “L’altro pianeta” in onda su Radio 24. http://anie.it/sala-stampa/rassegna-audio-video/#.Vl2_XtIvcdU

 


maggiori informazioni su:
www.aniesicurezza.it



pagina precedente