Notizie

Business & People

Premio H d’oro, 10 anni e premiazione dei vincitori a Venezia

04/11/2015

VENEZIA – Sono stati l’Isola di San Giorgio, sede della Fondazione Giorgio Cini, e Palazzo Pisani Moretta sul Canal Grande, i luoghi scelti per festeggiare i primi dieci anni del Premio H d’oro.

Lo scorso 23 ottobre nel Cenacolo Palladiano si è svolta la premiazione dei vincitori e dei finalisti di questa storica edizione del Premio, organizzato dalla Fondazione Enzo Hruby per premiare le migliori realizzazioni di sistemi di sicurezza e valorizzare la professionalità degli installatori più qualificati.

Tra le centinaia di progetti in gara, la Giuria ha ammesso alla finale 77 realizzazioni, che sono state premiate con una targa. I Premi H d’oro assegnati quest’anno sono stati 13, ai quali si aggiungono 6 Premi Speciali.

Nella categoria Beni Culturali Ecclesiastici ha vinto il Premio H d’oro 2015 la società Tecnoimpianti Pizzolorusso di Andria per un sistema di videosorveglianza per la Cattedrale di San Sabino a Canosa di Puglia (BT).

La società Massimiliano Bassano, di Napoli. si è aggiudicata il riconoscimento nella categoria Beni Culturali Museali, per la realizzazione di un sistema antintrusione, di videosorveglianza e antincendio per la protezione del Museo Civico Gaetano Filangieri, nella propria città.

Nella categoria Edifici Storici ha vinto la società Planex di Verona con un progetto per la protezione del Palazzo della Ragione di Verona.

Per quanto riguarda la categoria Infrastrutture e Servizi, il Premio H d’oro 2015 è stato assegnato ex-aequo alla società Life3 di Legnago (VR) per un avanzato sistema antintrusione, di videosorveglianza e controllo accessi realizzato per lo Street Hotel di Verona, e all’azienda Selcom di Napoli per la messa in sicurezza dell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo (LE).

Le società Arema Security di Parma ed Enrico De Bernardi di Valduggia (VC) hanno vinto ex-aequo il Premio H d’oro nella categoria Commercio e Industria. La prima per i sistemi antintrusione e di videosorveglianza realizzati presso oltre 50 punti vendita Decathlon sul territorio nazionale, la seconda per la protezione dell’azienda BRV Bonetti Rubinetterie Valduggia.

Risultato ex-aequo nella categoria Residenziale, dove hanno vinto le società Girardi e Associati di Verona e Umbra Control di Perugia, con due progetti per altrettante abitazioni in provincia di Verona e di Perugia.

Nella categoria Soluzioni Speciali hanno vinto l’azienda ADV Telecommunications di Gorgonzola (MI) con un sistema di videosorveglianza che permette la diretta streaming delle Sante Messe celebrate nel Santuario della Madonna del Bosco a Imbersago (LC), e la I.P.S. Impianti di Corte Franca (BS) per un avanzato sistema di videosorveglianza su rete IP per il controllo di un roccolo storico nei vigneti della Franciacorta.

Novità di quest’anno è stata l’introduzione della categoria Cibo sicuro, qualità italiana, creata in occasione di EXPO 2015 per premiare i sistemi di sicurezza legati alla protezione nel settore agroalimentare. In questa categoria ha vinto la società Ciemme Electronic di San Martino di Lupari (PD) per un sistema integrato antintrusione, di videosorveglianza, rilevazione incendio e audio multiroom realizzato presso un’azienda di distribuzione bevande a Castelfranco Veneto (TV).

Nella categoria International Award, destinata agli impianti realizzati all’estero dai professionisti italiani della sicurezza, ha vinto il Premio H d’oro 2015 la società Aiem di Rovigo per un sistema antintrusione e di videosorveglianza con telecamere termiche destinato alla protezione di impianti fotovoltaici in Sudafrica.

Il Premio Speciale Sicurezza su misura è stato assegnato a Secur System di Silea (TV) per un avanzato sistema antintrusione e di videosorveglianza realizzato presso un’abitazione privata in provincia di Padova.

La Giuria ha assegnato cinque nuovi Premi Speciali: il Premio Speciale Sicurezza, cultura, legalità è stato vinto da C.S.C. Sistemi di sicurezza di Portico di Caserta per la protezione del museo sorto a Casal di Principe, in provincia di Caserta; il Premio Speciale Innovazione e Imprenditorialità è stato assegnato invece alla società Paletta Luigi di Alessandria, per la progettazione di un sistema antifurto senza fili per api e arnie; la società Venis di Venezia è stata insignita del Premio Speciale Venezia Sicura per un progetto finalizzato alla videosorveglianza urbana e al controllo del traffico acqueo della città lagunare. Un altro Premio Speciale è Turismo Sicuro, assegnato alla società EBP di Musile di Piave (VE) per la realizzazione di un sistema antincendio a protezione di un villaggio turistico in Costa Smeralda.

Il Premio Speciale Museo a cielo aperto è stato assegnato alla società Metrovox di Roma per un importante progetto realizzato nell’area del Campidoglio, nella capitale.

Nel corso della giornata è stata consegnata una targa agli Amici Sostenitori della Fondazione Enzo Hruby – le società Centro Sistemi Antifurto, Gruppo DAB, Metrovox, Telefonia e Sicurezza e Umbra Control - e sono stati nominati due nuovi Amici Onorari.

La giornata si è conclusa a Palazzo Pisani Moretta su Canal Grande con un concerto della violinista Anastasiya Petryshak, seguito dalla cena di gala.

 


maggiori informazioni su:
www.fondazione-hruby.org



pagina precedente