Notizie

Business & People

Adria Security Summit: una prima, importante edizione

14/10/2015

SARAJEVO (BIH) – Si è concluso con successo il primo Adria Security Summit organizzato dalla testata a&s Adria, a Sarajevo, dall’8 al 10 settembre: un’occasione unica, nella regione balcanica, per incontrare diversi operatori dell’industria e riflettere sui trend futuri.

Circa 400 i visitatori intervenuti alla manifestazione, in rappresentanza di oltre 150 compagnie, 23 gli espositori, 44 gli sponsor e numerosi gli esperti security che in 14 interventi hanno approfondito diversi ambiti di interesse per gli operatori, dalla videosorveglianza al controllo accesso, dall’integrazione all’antintrusione e alla prevenzione incendi. Parson Lee, ex General Manager di Messe Frankfurt New Era Business Media – gruppo a&s, ha proiettato la platea verso il futuro, illustrando i trend di maggiore impatto del segmento security: Cloud Computing, Big Data, IoT e Smart Building. La provenienza di speaker, partecipanti e ospiti – da numerosi paesi europei e asiatici – riflette il tenore internazionale dell’evento.

Il filo conduttore di Adria Security Summit è stata l’importanza crescente della formazione per installatori, integratori e guardie giurate, a contatto con tecnologie via via più complesse. È emerso come le recenti acquisizioni stiano infatti sempre più avvicinando l’IT e l’industria mobile al settore security nell’ambito della videosorveglianza, dell’antincendio e del controllo accessi. Di qui la necessità di offrire al cliente pacchetti completi e soluzioni tecniche realizzabili in modo efficace e semplice: innovazione e integrazione sono le parole d’ordine per una crescita sostenibile del business.

Al centro dell’attenzione di speaker e partecipanti anche i mercati verticali, ai quali diverse aziende espositrici hanno dedicato le proprie presentazioni, “raccontando” le soluzioni messe a punto in vari ambiti, dai parchi divertimenti al retail, dalle banche ai trasporti. Un ampio spazio è stato rivolto alle tecnologie e al tema della migrazione da analogico a digitale IP, con un transitorio passaggio per l’HD su cavo coassiale, come soluzione temporanea in questo processo di evoluzione della videosorveglianza.

Il prossimo anno, tappa in Serbia per riunire ancora una volta il mercato in crescita dell’area Balcanica.

 


maggiori informazioni su:
http://www.asadria.com/summit/index.php/en/



pagina precedente