Notizie

Business & People

Rapporto Clusit: un quadro, fosco, della sicurezza informatica

07/10/2015

VERONA – Nel corso dell'ultima edizione del Security Summit di Verona, è stata presentata l’ottava edizione del Rapporto CLUSIT. Il Rapporto fornisce il quadro più aggiornato e completo della situazione globale della sicurezza informatica e per la prima volta contiene contributi inediti della Polizia Postale e delle Comunicazioni e del Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza.

I dati rilevati evidenziano l’inarrestabile incremento del cyber crimine nei primi sei mesi del 2015. Come nel 2014, si tratta della prima causa di attacchi gravi a livello globale: al cyber crimine, vanno ricondotti, infatti, il 66% degli incidenti informatici dichiarati nella prima metà di quest’anno (+ 6% dal dicembre 2014; questo valore era pari al 36% nel 2011).

Sempre nei primi sei mesi del 2015 gli attacchi gravi con finalità dimostrative tipici dell’Hacktivism sono invece diminuiti di oltre il 15% rispetto al picco del 2013. Dal 2014 rimangono invece stabili le attività di spionaggio. L’Information Warfare – la guerra delle informazioni – segna quest’anno una tendenza al calo.

Sono le infrastrutture critiche a registrare la crescita percentuale maggiore degli attacchi gravi negli ultimi sei mesi, passando da 2 attacchi nella seconda metà del 2014 a 20 da gennaio a giugno 2015: si tratta di un incremento del 900%, pur rappresentando questo settore solo il 4% tra quelli che subiscono attacchi. Crescita a tre cifre anche per quanto riguarda Automotive (+400%), Grande Distribuzione (+ 400%), Telecomunicazioni (+ 125%), e la categoria “informazione ed entertainment”: siti e testate online, piattaforme di gaming e di blogging (+ 179%). Si segnala, sempre nel periodo preso in esame. il raddoppio degli attacchi informatici subito dalle realtà operanti nella sanità, che segna un incremento dell’81%.

Per la prima volta, inoltre, i servizi online e cloud (principali sistemi di Webmail, Social Network, siti di e-Commerce e piattaforme Cloud) mostrano quest’anno una crescita degli incidenti di oltre il 50%, a dimostrazione di quanto ormai gli attacchi gravi siano mirati contro tutte le tipologie di servizi erogati via Internet.

 


maggiori informazioni su:
www.clusit.it



pagina precedente