Notizie

Normative

Direttiva ATEX, impianti nei luoghi con pericolo di esplosione

14/09/2015

MILANO – Sono considerati ambienti potenzialmente esplosivi quei luoghi di lavoro in cui vi è  presenza di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o polveri e di potenziali sorgenti di innesco che possano diventare efficaci in presenza dei lavoratori.

La direttiva ATEX 1999/92/CE è relativa alle prescrizioni minime per il miglioramento della tutela dei lavoratori che, nel luogo di lavoro, possono essere esposti al rischio di atmosfere esplosive dovute alla presenza di gas, vapori o nebbie e/o polveri combustibili. Essa si riferisce a diversi generi di attività poiché il rischio di esplosione, connesso generalmente all’impianto, dipende da cause elettriche e non elettriche. Il DLgs n. 81/08, titolo XI - Protezione da atmosfere esplosive, che ha sostituito il DLgs 233/03, riguarda i requisiti minimi per il miglioramento della tutela, della sicurezza e della salute dei lavoratori esposti al rischio di atmosfere esplosive (direttiva ATEX 1999/92/CE).

Proprio in considerazione delle importanti novità introdotte nel mondo del lavoro da questo decreto, che peraltro implica nuovi obblighi per il datore di lavoro, il Centro di Formazione UNI ha organizzato il corso “ATEX - Direttiva 1999/92/CE - Impianti nei luoghi con pericolo di esplosione” che potrà fornire i necessari chiarimenti su questa complessa materia.
Il corso è in programma a Milano, venerdì 18 settembre presso il Centro Formazione UNI
Via Sannio, 2 - 20137 Milano; formazione@uni.com.


maggiori informazioni su:
www.uni.com



pagina precedente