Privacy

Privacy

Presentato il rapporto OCSE sull'economia digitale 2015

12/08/2015

ROMA - L'OCSE ha di recente presentato il Digital Economy Outlook 2015, la principale pubblicazione del Committee on Digital Economy Policies (CPDE), il comitato di riferimento del gruppo di lavoro specifico di cui è membro anche il Garante italiano per la privacy. Nel documento è posto in evidenza il ruolo svolto dall'economia digitale in quanto motore per l'innovazione e la crescita, che permea innumerevoli aspetti dell'economia mondiale con un fondamentale impatto su numerosi settori (banking, retail, energia, trasporti, istruzione, editoria, media, salute. informazione e tecnologie della comunicazione). Grazie a una panoramica delle prospettive di sviluppo e delle principali tendenze del settore ICT, il documento indica le misure che consentono ai Paesi membri dell'OCSE di potenziare al massimo l'economia digitale, soffermandosi in particolare sugli aspetti legati alla fiducia di utenti e imprese nei confronti della digital economy, sul ruolo che gioca l'Internet delle cose e sulla necessità di adottare il cosiddetto privacy risk approach. Con questa espressione si indica una metodologia che possa consentire, anche nel mondo digitale, di calibrare gli obblighi per chi tratta i dati sulla base della valutazione del rischio che quel trattamento comporta. www.garanteprivacy.it

 



pagina precedente
Ethos Academy

Linea diretta con l'esperto di privacy

Per i professionisti della videosorveglianza

Vi sveliamo i segreti della privacy rispondendo alle vostre domande.
Videosorveglianza e Privacy: un tema scottante che alimenta dubbi e incertezze tra i professionisti della sicurezza.
Un servizio online come opportunità di ulteriore informazione, con espoerti che danno risposte complete su riferimenti normativi.

Scopri Helpdesk