Notizie

Business & People

Avigilon, “IP Security Day, la tecnologia al servizio della sicurezza”

13/07/2015

MONZA – “IP Security Day. La tecnologia al servizio della sicurezza” è il titolo di un incontro, svoltosi lo scorso 1° luglio presso la sede della Confindustria di Monza. Promotori dell'evento, che ha visto una folta partecipazione di pubblico, sono state tre aziende: DFT Security, specialista nell'installazione, assistenza e manutenzione di sistemi di sicurezza; Avigilon, azienda canadese che progetta e produce soluzioni di videosorveglianza ad alta definizione, Trans Audio Video Group, che distribuisce e rappresenta in Italia alcuni tra migliori brand internazionali nel campo della produzione video professionale, broadcast, cinematografica e della videosorveglianza. A introdurre il convegno è stato Maurizio Rasseghini, General Manager DFT Security, che ne ha illustrato l'obiettivo: offrire informazioni e notizie su prodotti di fascia alta e illustrare, anche tramite la presentazione delle tre società, la differenza tra videosorveglianza analogica e videosorveglianza digitale su IP. La parte iniziale, di carattere teorico, è stata curata da Francesco Brighel, DivisionManager CCTV di T.A.V, con il suo intervento “Il mondo del Video Digitale IP Megapixel”, che ha posto in evidenza i vantaggi della videosorveglianza ad alta definizione, e da Corrado Grandin Regional Sales Director Avigilon Italia, con il cui contributo i lavori sono entrati nel vivo. “I prodotti Avigilon del presente e del futuro” includono una gamma completa di telecamere megapixel che forniscono la migliore qualità dell'immagine e la massima copertura. La tecnologia HDSM (High Definition Stream Management) mantiene l'integrità delle immagini tramite una compressione senza perdita di dati visivi, pur gestendo efficacemente la larghezza di banda e l'archiviazione. Rispetto alle telecamere analogiche tradizionali, le soluzioni di Avigilon permettono dunque di coprire in modo efficace aree più ampie con maggiori dettagli e con un minor impiego di telecamere, quindi con costi inferiori. É stato fatto un accenno alle “ultime nate”: le telecamere PRO HD, disponibili con risoluzione da 8MP, 12 MP e 16 MP, interamente rielaborate sulla piattaforma H4 di nuova generazione di Avigilon per fornire una combinazione unica di prestazioni di immagini, potenza di elaborazione e risparmio nell'impiego della larghezza di banda. “Sharper & Smarter – ha spiegato Grandini – è l'espressione che condensa il principio a cui questa azienda, che presenta una crescita del 60-70% su base annua, si ispira. Ovvero: come gestire immagini di alta qualità e alta definizione nel modo più semplice e “furbo”, tenendo sempre conto delle reali esigenze del cliente, a qualsiasi ambito questo appartenga, e proponendogli progetti e soluzioni personalizzate e tecnicamente sostenibili, con un approccio scientifico”. Si è parlato in chiusura ancora di concetti tecnici, quali scalabilità, integrazione, analisi video di autoapprendimento, tecnologia LightCatcher, con Marco Tremolada, SalesEngineer Avigilon Italia, che ha tradotto in immagini le potenzialità, in ogni mercato verticale - dagli stadi a luoghi di transito a progetti di infrastrutture critiche - delle innovative soluzioni Avigilon. I lavori si sono conclusi con l'intervento di Sergio Brighel, TechnicalDirectorT.A.V., che ha compiuto un'interessante digressione sul mondo del Broadcast e sulle tecnologie che interessano e interesseranno in futuro il mondo della TVCC. www.avigilon.com/it

 

 

 



pagina precedente