Privacy

Privacy

Sicurezza dati, in ambito sanitario consapevolezza ancora scarsa

14/08/2015

MILANO – Sono ancora numerose le criticità nella gestione dei dati in ambito sanitario. É quanto emerge dall’esperienza maturata da Kroll Ontrack in questo ambito, grazie al supporto consulenziale a strutture come società ospedaliere, case di cura e ASL svolto negli ultimi anni. L’impressione è che nel nostro paese la consapevolezza da parte degli addetti ai lavori circa le pratiche da adottare per la sicurezza e la salvaguardia dei dati in ambito sanitario sia ancora scarsa. Durante l’intero ciclo del trattamento dei dati, ci sono alcuni aspetti che vengono presi in considerazione solo da una minima parte delle strutture. L'indagine ha evidenziato come quasi il 90% delle strutture sanitarie contattate non dispone di un budget dedicato alla cancellazione sicura, obbligatoria per eliminare i dati sensibili prima della dismissione di computer e di qualsiasi apparecchiatura informatica giunti al termine del loro ciclo di vita. Da anni è aumentata l’attenzione da parte del Garante, che sta cercando di far rispettare le regole. Continua però a esistere un abisso tra la teoria e la pratica. Talvolta tale divario è imputabile alle mancanza di risorse, a volte a una conoscenza limitata del problema e del quadro normativo. Anche per questo tra i contenuti della Relazione annuale resa nota lo scorso giugno dall'Autorità Garante della Privacy un capitolo è dedicato proprio alla Sanità. www.ontrackdatarecovery.it/

 

 

 



pagina precedente
Ethos Academy

Linea diretta con l'esperto di privacy

Per i professionisti della videosorveglianza

Vi sveliamo i segreti della privacy rispondendo alle vostre domande.
Videosorveglianza e Privacy: un tema scottante che alimenta dubbi e incertezze tra i professionisti della sicurezza.
Un servizio online come opportunità di ulteriore informazione, con espoerti che danno risposte complete su riferimenti normativi.

Scopri Helpdesk