Notizie

Business & People

Medio Oriente, cresce la domanda di sorveglianza e sicurezza perimetrale

28/01/2011

DUBAI (EAU) - Con il crescere della percezione di insicurezza a livello globale e il maturare di una maggiore consapevolezza circa l'importanza di prevenire violazioni e attentati, i governi e le autorità locali si stanno orientando verso strumenti di controllo e prevenzione sempre più sofisticati. Ciò ha determinato un incremento della domanda di apparecchiature per il controllo perimetrale e di sistemi di videosorveglianza, con il Medio Oriente in prima linea nel cavalcare questa tendenza. Ahmed Pauwels, CEO di Epoc Messe Frankfurt, ha sottolineato al riguardo che "secondo le più recenti stime, il mercato globale della sicurezza perimetrale varrà 440 milioni di dollari entro il 2014. Una crescita che sarà alimentata dalle nuove regolamentazioni imposte dai governi di Stati Uniti, Europa e Asia allo scopo di rafforzare le misure di sicurezza in luoghi ad alto rischio come aeroporti e impianti nucleari." I sistemi di videosorveglianza si sono ormai ampiamente diffusi come strumenti di controllo e sicurezza nelle città di tutto il mondo. Si stima che Dubai abbia speso, solo nel 2010, oltre 136 milioni di dollari per l'installazione di videocamere di sicurezza, che attualmente sono circa 25mila e supportano il lavoro di 16.500 agenti di polizia e di uno staff amministrativo di 4mila persone.



pagina precedente