Notizie

Business & People

Transcrime: presentata la ricerca sulla previsione dei furti in abitazione

05/05/2015

MILANO – Lo scorso 20 aprile, in occasione della firma della convenzione tra Transcrime UCSC e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno, è stata presentata una ricerca condotta da Transcrime, centro di ricerca interuniversitario sulla criminalità transnazionale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dell'Università degli Studi di Trento. La ricerca è intitolata “Transcrime Research in brief- Serie Italia” . Il primo numero di questo lavoro è incentrato sulla previsione dei furti in abitazione. Nel rapporto si indica il motivo per cui lo studio dei furti in abitazione sia importante a livello europeo e italiano e spiega perché l'impiego dei modelli previsionali possa aiutare a limitare questo fenomeno, con particolare attenzione alla metodologia utilizzata. Viene infine testato e positivamente applicato un modello previsionale alle città di Milano, Roma e Bari e vengono suggerite ipotesi per la riduzione dei furti. I dati sui comportamenti criminali possono risultare utili alle Forze dell'ordine per prevenire le mosse dei malviventi e quindi adeguare i propri controlli per contrastare il problema. In Italia dal 2008 al 2013 i furti sono aumentati del 61%, del 45 % in Francia e del 33% in Spagna. Fa eccezione dell'Inghilterra che ha visto un calo del 27%, un calo a cui hanno contribuito anche le mappe previsionali. www.transcrime.it

 



pagina precedente