Privacy

Privacy

Crescono nel 2014 le sanzioni applicate dal Garante privacy

09/03/2015

ROMA Ammontano a 5 milioni di euro le sanzioni applicate dal Garante privacy e riscosse dall'erario nell'anno 2014. Rispetto al 2013, circa il 20% in più.

Le violazioni della privacy sono state la ragione prevalente delle sanzioni, applicate a pubbliche amministrazioni e società private. Altre ragioni: non sono state adottate le misure di sicurezza richieste, è stata omessa o era carente l'informativa, è stato fatto un uso illecito di dati personali. Le Unità speciali della Guardia di finanza-Nucleo speciale privacy, hanno effettuato ispezioni  in aree molto diverse, da laboratori di analisi a società farmaceutiche, app mediche, a società che gestiscono i sistemi di mobile payment, fino a importanti gruppi di intermediazione immobiliare, operatori telefonici e call center. Le segnalazioni inviate dal Garante all'autorità giudiziaria hanno riguardato in particolare la mancata adozione delle misure minime di sicurezza e le violazioni legate al controllo a distanza dei lavoratori.

É stato varato anche il piano ispettivo per il primo semestre del 2015 

www.garanteprivacy.it

 


Tag:   Garante,   ,   Privacy,   privacy,   sicurezza,   dati,   ,   personali,  

pagina precedente
Ethos Academy

Linea diretta con l'esperto di privacy

Per i professionisti della videosorveglianza

Vi sveliamo i segreti della privacy rispondendo alle vostre domande.
Videosorveglianza e Privacy: un tema scottante che alimenta dubbi e incertezze tra i professionisti della sicurezza.
Un servizio online come opportunità di ulteriore informazione, con espoerti che danno risposte complete su riferimenti normativi.

Scopri Helpdesk