Privacy

Privacy

Il Consiglio Giustizia e Affari Interni trova un accordo sul Regolamento Protezione Dati

19/12/2014

BRUXELLES Al centro del Consiglio Giustizia e Affari Interni (GAI) svoltosi a Bruxelles il 4 dicembre scorso, sono state questioni molto sentite, quelle della protezione dei dati personali e la regolazione delle nuove procedure di insolvenza. In riferimento al primo tema, i Ministri della Giustizia sono approdati a un accordo di massima circa alcuni aspetti inerenti il diritto pubblico e il trattamento dei dati. L'accordo può ritenersi parziale anche se contribuisce a diradare le nebbie che,  attorno alla normativa sulla privacy, sono in alcuni Stati assai fitte. É stato confermato l’obiettivo di provvedere nell’istituzione di un meccanismo “one stop shop”, al fine di garantire risposte efficaci e univoche nei casi di violazione della privacy a livello internazionale e affermata la necessità di ridurre il peso della burocrazia, considerata una zavorra per la crescita dell’economia digitale. Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, Presidente della seduta in seno alla Presidenza italiana giunta quasi a conclusione, ha valutato positivamente il conseguimento di questi due risultati. www.federprivacy.it

 



pagina precedente
Ethos Academy

Linea diretta con l'esperto di privacy

Per i professionisti della videosorveglianza

Vi sveliamo i segreti della privacy rispondendo alle vostre domande.
Videosorveglianza e Privacy: un tema scottante che alimenta dubbi e incertezze tra i professionisti della sicurezza.
Un servizio online come opportunità di ulteriore informazione, con espoerti che danno risposte complete su riferimenti normativi.

Scopri Helpdesk