Notizie

Business & People

Festività e malware, strategie di difesa in vista delle festività

04/12/2014

MILANO – Il crimine informatico non conosce soste e, in vista delle festività natalizie, pishing sulle e-mail, pubblicità ingannevole, enti benefici inesistenti, biglietti d'auguri elettronici pericolosi e truffe legate ai viaggi sono purtroppo problemi da cui guardarsi.  La società di sicurezza informatica McAfee mette in guardia gli internauti e stila la lista delle “12 truffe delle festività”. Tra le più diffuse vi sono le e-mail fasulle che avvisano di spedizioni di pacchi, le offerte di sconto che circolano in maniera virale sui social network, le donazioni a enti benefici fasulli, le “app” festive da scaricare sugli smartphone che potrebbero sottrarre informazioni personali. Non mancano poi le insidie nascoste nelle chiavette Usb in omaggio, dove potrebbe essere stato pre-installato un virus malefico. Per difendersi, il suggerimento è quello della massima prudenza. Occorre ad esempio svolgere  ricerche accurate sulle aziende che promettono offerte ed enti benefici, andando sui loro siti ufficiali invece che accedendovi da una e-mail. Analizzare bene le app che si scaricano sui cellulari e possibilmente usare un antivirus anche per i dispositivi mobili. Mantenersi aggiornati sulle truffe più diffuse è possibile, e fondamentale, soprattutto in periodi come quello in arrivo. www.federprivacy.it

 



pagina precedente