Notizie

Business & People

Calano i furti nel Retail in Italia ma crescono a livello globale

26/11/2014

MILANO – E' stato di oltre 96 miliardi di euro a livello globale, con una percentuale pari all'1,29% delle vendite Retail, il costo delle differenze inventariali. Lo rivela l’edizione 2014 del Barometro Mondiale dei Furti nel Retail, promosso da un fondo indipendente di Checkpoint Systems, I dati sono stati raccolti nel corso di approfondite interviste telefoniche e on-line condotte in 24 paesi con 222 Operatori, che hanno generato complessivamente 560 miliardi di euro di vendite nel 2013. Per quanto riguarda il nostro paese, in Italia le differenze inventariali sono in diminuzione rispetto all’anno scorso. Si attestano infatti all’1,09% delle vendite, per un valore pari a 3,1 miliardi di euro di perdite annue per gli esercenti e una maggiore spesa di circa 94 euro a persona. Quali sono gli  articoli più rubati, in Italia e nel resto d’Europa? Sono i più facili da nascondere e da rivendere: vini e superalcolici al primo posto, carne fresca e formaggi. Colpito anche il settore Fashion, con giubbotti in pelle, calzature e accessori moda tra gli articoli più a rischio, mentre per l’Health&Beauty, sono oggetto di furto prodotti per il trucco, creme per il viso e lamette. A livello globale i prodotti più rubati sono infine I-Phone, smartphone e videogames. www.checkpointsystems.com

 


Tag:   Checkpoint,   System,   retail,   sicurezza,   furti,  

pagina precedente