Notizie

Eventi

Sicurezza e oltre, per andare oltre la sicurezza

09/10/2014

Milano - Sicurezza & oltre: un talk show all'insegna della ricerca di quell'oltre contenuto nel titolo e pieno di attese e significati. Questa la sintesi del Congresso Nazionale della Sicurezza, che ha segnato il ritorno di un appuntamento che a lungo ha accompagnato il settore negli anni dispari e che in questo 2014, in ossequio all'inversione di biennalità della fiera SICUREZZA sugli anni dispari a partire dal 2015, cade in un anno pari.
Dal Congresso è emerso che quell'oltre la sicurezza incarna una forte valenza politica, associativa, istituzionale, tecnologica, ma soprattutto aggregativa a tutti i livelli, come aggregativa è del resto stata la forza motrice dell'intero evento.
E' emerso che l'oltre non è uno scenario futuribile ma un futuro molto prossimo, che in certi casi è già presente. L'oltre è pensare al nostro quotidiano come governato dalle infrastrutture critiche, perché tali infrastrutture sono tutte intorno a noi: dalle utilities ai trasporti, dalle telecomunicazioni all'EXPO 2015. L'oltre è pensare che la continuità operativa è un diritto del cittadino, e quindi anche una responsabilità di ciascuno di noi: dalla base all'industria, dall'amministratore pubblico fino al decisore politico. E in questo scenario, in tempi di spending review, è essenziale che il privato cominci ad organizzarsi in modo concreto a prescindere dall'iniziativa pubblica.
In un contesto di social continuity devono tutti insomma devono fare la loro parte: dalla definizione di una corretta catena di comando e controllo in emergenza, alla resilienza affrontata in chiave di prevenzione. Il tutto facendo sempre attenzione al triplice livello di integrazione - quindi di complessità - delle infrastrutture critiche: il piano verticale (la catena dell'approvvigionamento), quello orizzontale (territoriale, dal globale al locale) e quello trasversale del mondo cyber.

Approfondimenti su a&s Italy!

 



pagina precedente