Notizie

Business & People

Videosorveglianza al Duomo di Milano: comunicato congiunto SIQR e Fondazione Enzo Hruby

04/10/2014

MILANO - Il presente comunicato, redatto congiuntamente da SIQR srl e Fondazione Enzo Hurby, si rende opportuno al fine di chiarire le rispettive competenze ed attività nell’ambito dell’installazione dell’impianto di videosorveglianza interna ed esterna del Duomo Milano.

Ciò a fronte del fraintendimento ingenerato, involontariamente ed in buona fede, da un articolo giornalistico che, riferendo della portata tecnologica degli interventi realizzati a difesa di uno dei più importanti siti d’Italia, è sembrato diretto a valorizzare la sola attività di SIQR srl, a discapito della Fondazione Enzo Hurby.

Pertanto, onde prevenire qualsivoglia contrasto od incomprensione, quale espressione della reciproca stima, la società e la fondazione hanno ritenuto necessario un confronto diretto a chiarire le rispettive intenzioni e posizioni, guidati della reciproca incontestabile lealtà e considerazione, trattandosi di soggetti che, seppur aventi scopi e finalità differenti, la Fondazione, infatti, non ha finalità di lucro mentre SIQR svolge una attività di consulenza e distribuzione, operano nel settore con comprovata competenza ed esperienza. 

Precisato, dunque, che SIQR srl avvalendosi della tecnologia di Tyco si è occupata dell’implementazione e dell’aggiornamento del sistema di videosorveglianza interno alla cattedrale milanese, mentre la Fondazione Enzo Hurby ha provveduto, unitamente a Samsung Techwin, al sostegno necessario per l’installazione di un sistema di videosorveglianza intorno al perimetro e sulle terrazze del Duomo di Milano, nonché presso il Grande Museo del Duomo, entrambe con grande professionalità e serietà, i due soggetti ritengono di diffondere il presente comunicato per avvalorare la necessità di un’informazione equilibrata e corretta, atta a valorizzare l’attività di entrambi con riguardo alla proprie specifiche effettive competenze e finalità, scongiurando ingiusti e gravi pregiudizi e rinsaldando rapporti all’insegna della sempre più rara lealtà, fortunatamente rinvenibile tra le scriventi.

 



pagina precedente