Notizie

Eventi

IP Security Forum: la Puglia non tradisce le aspettative

27/10/2011

BARI - La Puglia polo tecnologico d'eccellenza per l'ICT non ha tradito le aspettative, affollando le sale congressuali di IP Security Forum e coinvolgendo un pubblico di operatori consapevoli del processo di convergenza tra sicurezza tradizionale e IP ed attenti alle evoluzioni tecnologiche e alle opportunità di business che si prospettano per il nascente comparto dell'IP Security. Significative anche le presenze delle autorità locali e delle tante rappresentanze associative del comparto sicurezza e ICT, a testimoniare l'attenzione del territorio pugliese e dell'industria locale verso le iniziative di alta formazione professionale volte a promuovere la convergenza tecnologica, culturale ed operativa. Su questo tema erano essenzialmente incentrati tutti i lavori congressuali: dalle nuove prospettive tecnologiche alle possibili aree di rischio, dall'evoluzione della regola dell'arte alle scelte strategiche e di tendenza. Sul fronte delle dinamiche del mercato, il processo di convergenza tra sicurezza fisica tradizionale e sicurezza logica va infatti governato con equilibrio ed intelligenza.

Il rischio è, da un lato, che il comparto della security tradizionale venga cannibalizzato dai colossi informatici, e dall'altro che le realtà ICT, attratte dalle interessanti marginalità della security fisica, perdano delle occasioni per mancanza di knowhow specifico. Per cogliere appieno le opportunità di business offerte dalla convergenza in atto, è quindi essenziale che entrambi i comparti irrobustiscano il proprio knowhow arricchendosi vicendevolmente, per creare sinergie profittevoli e durature. Questa era l'ambiziosa mission di IP Security Forum: porre le prime basi formative sul lato user per giustificare le future azioni sul lato vendor. Il messaggio è stato rafforzato dagli interventi tecnico-motivazionali di Mariella Pappalepore, alla guida del settore Terziario Innovativo e Comunicazione Confindustria Bari e BAT, di Giuseppe Gargaro (Presidente Assistal), di Giovanni Sebastiano (Presidente del Distretto Produttivo dell'Informatica della Puglia) e di Giuseppe Mastronardi (Politecnico di Bari, Presidente di eBIS). Molto apprezzate, infine, le relazioni dell'Avvocato Valentina Frediani su privacy e installazione di videosorveglianza, come pure sulla tutela normativa del Cloud computing. Relazioni che facevano il paio con la le zione formativa sulle responsabilità Civili e Penali nell'installazione di impianti di sicurezza curata da Domenico Converso (Studio Legale Frediani).

Sicurezza e ICT a sistema

Particolarmente riuscita, poi, la Tavola Rotonda dedicata al tema "Crisi della rappresentatività: quali conseguenze per la filiera della sicurezza?", che ha visto le associazioni del comparto sicurezza dialogare in un fronte unico con le rappresentanze di associazioni contigue o convergenti: dalla sicurezza informatica alla teleimpiantistica, dal mondo dei servizi e delle consulenze IT alle investigazioni private.

IP Security, questioni concettuali

Ma la vera protagonista della giornata è stata la tecnologia, che ha acquisito a Bari una precisa connotazione tecnica, dissipando ogni residuo dubbio concettuale tra l'IP Security di matrice informatica e quella in ambito impiantistico elettronico di sicurezza o di sistemi per la comunicazione elettronica, ossia l'insieme delle tecnologie di protezione e prevenzione supportate dalla rete IP (videosorveglianza, sistemi antifurto e rapina, impianti di rilevazione gas e incendio, building automation e domotica, controllo accessi, ecc). Tecnologie che però ora convergono sul vettore Internet Protocol, generando problematiche di sicurezza sempre più vicine. Per esplorare queste nuove e promettenti tecnologie, IP Security Forum ha visto alternarsi relazioni e soluzioni presentate da Arteco Ivs, Beta Cavi, Bpg Radiocomunicazioni, Commend Italia, Digital System, Elp – Wolf Safety, Eurogroup, Indigovision, March Networks, Milestone Italia, Sir.tel, Trans Audio Video e Videotecnologie. Lo scorso 27 ottobre si è quindi concluso con piena soddisfazione di organizzatori, pubblico ed espositori, riconfermando IP Security Forum come l'evento trainante per governare il cambiamento.


pagina precedente