Notizie

Business & People

Aziende a confronto sulle prospettive del settore ICT in Italia al 15° Forum IT di Grandangolo

11/06/2014

FIRENZE - Si è svolto a Pratolino, nella campagna del Mugello, la 15ª edizione del Forum IT, l’incontro annuale tra stampa e aziende organizzato da Grandangolo Communications per analizzare le tendenze in atto e le prospettive del settore ICT. Il tema su cui l'evento si è focalizzato è espresso dall'interrogativo: “Siamo nell’anno della svolta per l’ICT in Italia?”. In questo periodo si discute molto di Social Media, Big Data, Mobility, Servizi Cloud, Smart Cities ed è chiaro che i manager vedono le nuove tecnologie come un’opportunità per innovare, incrementare l’efficienza e assicurare una User Experience di qualità. Nel nostro paese, però, i numeri rilevati dagli analisti e confermati dagli stessi vendor dicono che il settore degli investimenti tecnologici mostra ancora un rallentamento, un “torpore” dal quale le aziende non sono ancora riuscite a risvegliarsi. I manager di 9 aziende coinvolti dall'incontro si sono interrogati, partecipando a due tavole rotonde, sui punti di forza, sfide e difficoltà affrontate quotidianamente nel confronto con le esigenze di mercato. É stata dedicata una specifica attenzione a come supportare le aziende ad evitare sprechi e basse percentuali di utilizzo delle tecnologie. Ad aprire il dibattito è stato Alberto Dossena, Territory Sales Manager Italia, Grecia, Malta & Cipro di Blue Coat, che ha analizzato la situazione della security. Ha spiegato come negli ultimi quattro anni, secondo le ricerche dei principali analisti, gli attacchi informatici alle reti aziendali non solo siano aumentati esponenzialmente ma siano divenuti anche più mirati. Sul fronte del networking, Paolo Lossa, Regional Manager di Brocade Italia e Iberia ha delineato la situazione affermando che “il momento è ancora complicato, purtroppo anche in questi primi mesi dell’anno le aziende hanno difficoltà a effettuare nuovi investimenti. I budget aziendali sono ridotti, ma l’impegno profuso dai partner di canale è sempre elevato e costante. Il consolidamento di nuove tecnologie, quali il cloud computing, le reti SDN e la virtualizzazione stanno modificando l’approccio anche di rivenditori e distributori, che si stanno specializzando al meglio per riuscire a rispondere tempestivamente alle richieste dei clienti.”


Innovare e investire in sicurezza

Un argomento forte della discussione è stata la “cautela” che continua a caratterizzare il nostro paese nella completa adozione del cloud computing, di cui ormai sono noti i benefici. Sul tema sicurezza invece la gran parte degli investimenti è focalizzata sulla replica dei backup per ottenere maggior resilienza. Sul fronte dell’evoluzione della mobility e della video comunicazione ha espresso la sua visione LifeSize, che ha sottolineato come “tra i fattori più influenti si collochi il notevole incremento di device mobili personali, smartphone e tablet” . Nel corso del dibattito è emersa l'importanza sostenere lo sviluppo della tecnologia in parallelo alla diffusione della consapevolezza e della conoscenza. Se non si è consapevoli di tutti i vantaggi che una soluzione può garantire, non si potrà mai avere la necessaria fiducia per decidere di procedere con l’acquisto e di utilizzarla all’interno della propria azienda. Il cloud computing e l’ICT-as-a-Service rappresentano una potenziale risposta per consentire alle aziende di innovare la propria infrastruttura e al tempo stesso migliorare l’andamento delle attività. In definitiva, è risultato evidente dall'incontro che le aziende italiane, sebbene stiano vivendo ancora un periodo di difficoltà, non possono sottrarsi dall'investire nell'ambito della sicurezza e definirsi ‘compliant’ con le normative in essere e in continua evoluzione. www.grandangolo.it

 


Tag:   ICT,   IT,   Social Media,   Big Data,   Mobility,   Cloud,   Smart Cities,  

pagina precedente