Notizie

Business & People

“Incontro Nazionale Concessionari e Installatori autorizzati HESA”: l'evoluzione come antidoto all'estinzione

28/05/2014

Arese (MI) - Molto partecipata, molto “operativa” e ricca di contenuti. É stata una giornata, quella del 27 maggio scorso, data dell'Incontro Nazionale Concessionari e Installatori autorizzati HESA, che sicuramente lascerà il segno negli oltre 200 partecipanti convenuti da ogni parte d'Italia a Villa La Valera, ad Arese. Il titolo stesso dell'incontro, del resto, non lasciava molto spazio all'immaginazione: “La sicurezza a un bivio: evoluzione o estinzione?” e la strada tracciata, e gli strumenti offerti per percorrerla, sono stati altrettanto importanti e ben definiti. “Il settore della sicurezza professionale si presenta, in un momento difficile, con luci e ombre – ha esordito il Presidente, Enzo Hruby, aprendo i lavori. Un momento in cui non manca il bisogno di sicurezza – vista anche l'escalation dei furti (+ 67% negli ultimi 6 anni) - e in cui si registra una decisa evoluzione tecnologica. Occorre quindi essere sempre aggiornati, perché la clientela è molto più evoluta e informata.” Al centro della riflessione la figura dell'installatore professionale, che rischia una crisi di identità, provocata dal fatto che il modello che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi quarant'anni è ora compresso e “rischia l'asfissia”, premuto come è dalla fascia alta del mercato e da quella bassa, rappresentata da impiantisti ed elettricisti, oltre che dal rischio che le proprie quote di mercato siano assorbite da nuovi attori che si affacciano nel settore. L'installatore si trova dinanzi a una scelta,che è quella espressa dal titolo dell'incontro: estinguersi o evolversi. Nel corso della mattinata Carlo Hruby ha riferito molti dati eloquenti che attestano l'andamento del settore nei suoi diversi comparti. Tra gli altri, i dati di IHS Research, che indicano che entro il 2015 si registrerà un incremento delle vendite di sistemi di sicurezza variabile tra un + 5% e un + 8% con punte in ambito residenziale (+9,4%) e commerciale (+5,9%). A questi dati si affiancano quelli di vendita di HESA ai suoi migliori clienti e quelli che invece riguardano le vendite dell'azienda ad altri clienti. Come ha spiegato Carlo Hruby, i visitatori allo stand di HESA nel corso dell'ultima edizione della fiera Sicurezza, due anni fa, erano operatori assolutamente sconosciuti. “E' stato un dato scioccante” – ha rivelato. Il settore sta cambiando e può significare che nuovi concorrenti potrebbero cercare di sostenere lo sviluppo del settore. Come affrontare allora la situazione? Quale panorama si trovano a dover affrontare gli installatori professionali?


Tra Eisenhower, Kennedy, panda e giraffe

“Sono le scelte e non le circostanze a determinare il successo”. La frase, molto eloquente, di Eisenhower ha delineato la strada che HESA intende intraprendere insieme ai suoi partner, chiamati a compiere una scelta. Sono state efficacemente tratteggiate due tipologie di installatori, quella rappresentata dal panda, animale in via di estinzione, e quella simboleggiata dalla giraffa. Il primo installatore si adegua al suo habitat impoverito e attende che qualcosa o qualcuno vada a salvarlo. Non reagisce, non capisce che lo spazio se lo deve conquistare da solo. L'installatore giraffa capisce quali sono i cambiamenti in atto e trova il modo per differenziarsi dagli altri. Adegua la propria struttura e cerca di cogliere nuove opportunità. In parole povere vede più lontano degli altri. E allora entra in gioco il discorso del cambiamento, che deve essere non solo la kennediana “legge della vita” bensì uno sprone costante ad evolversi. Cosa fa HESA in concreto per affrontare questa sfida e preservare la propria leadership? Fatta la premessa che il 68% dei clienti cambia fornitore per via di un servizio “scortese e non soddisfacente”, l'azienda ha potenziato al massimo il suo servizio, ha cioé adottato una strategia di servizio al cliente unica sul mercato, che non prescinde da una logistica di ampio respiro, organizzata per risolvere tutti i problemi, e che ha quindi allargato le sue aree di competenza. Una parte significativa della mattinata è stata quindi dedicata a chiarire cosa Hesa, e solo Hesa, offre: sistemi e linee di prodotti contraddistinti da alta qualità e tecnologia avanzata, soluzioni capaci di risolvere “sartorialmente” le esigenze dei clienti. E molto, moltissimo altro. Da uffici e magazzini con orario continuato, a un ampio stock di prodotti (sono 4000 le referenze provenienti da tutto il mondo e che sono disponibili, a magazzino), consegna in 24 h con tracking spedizioni, assistenza tecnica 12 ore al giorno, corsi e qualificazione costanti, e poi garanzia a vita e sconti fino al 90% per i prodotti fuori produzione, proposti nell'area Outlet del sito, ordini online 24 ore al giorno con Hesa Click. Spazio è stato dedicato ad altre rilevanti opportunità, da una nuova brochure a una app innovativa e utilissima, a servizi di eccellenza come Hesa Solution, Hesa Rent, lo stesso Premio H d'oro, che offre visibilità alle aziende che vi partecipano, oltre che una splendida possibilità di differenziazione rispetto alla concorrenza, un'occasione unica di “allungare il collo”, sulla via della necessaria evoluzione. E poi molte altre iniziative esclusive dedicate ai concessionari e installatori autorizzati e che differenziano HESA rispetto a tutti gli altri, traducendosi in vantaggi esclusivi per i partner. E a proposito di vantaggi e di proposte dedicate solo a questi ultimi, ecco che, a fine mattinata, sono entrati in scena loro, i protagonisti dell'evento che è stato, come ha voluto sottolineare lo stesso Presidente, anche una sorta di anteprima di quanto verrà presentato in novembre, in occasione della prossima edizione di Sicurezza, oltre che il momento per presentare a tutti le novità di prodotto già disponibili.


La centrale che mancava? Adesso c'é

“Hesa ha colmato una grave carenza – ha spiegato Carlo Hruby. Quella di una centrale di allarme adeguata al mercato italiano, che l'azienda non aveva e che ora invece esiste”. Maurizio Callegari, Andrea Crippa, Maurizio Boaretto e Massimo Di Guida hanno coralmente presentato le centrali della Serie Quaranta (così denominata per rievocare un importante anniversario dell'azienda). Rappresentano lo stato dell'arte, l'eccellenza nella protezione antintrusione, già disponibili a magazzino e già ordinabili. Realizzate dal miglior costruttore italiano, esse sono riservate in via esclusiva agli Installatori autorizzati e ai concessionari e sono state oggetto di una scrupolosa presentazione che non ha trascurato alcun dettaglio. Si rivolgono al settore residenziale, a quello commerciale e industriale. Con questa proposta l'offerta di HESA diviene assolutamente completa. Dopo il business lunch e il consueto momento di premiazione delle aziende - con riconoscimenti nuovi, come quello all'azienda che ha fatto registrarela “Best Performance” in termini di fatturato, e il premio assegnato al “partecipante storico”, ovvero al più fedele e “resistente”, che non ha mai mancato agli appuntamenti e agli incontri proposti da HESA - la giornata è proseguita presentando le numerose novità di prodotto che caratterizzano e caratterizzeranno il 2014.


Dall'antintrusione ai sistemi per la Videosorveglianza

L'incontro nazionale dei Concessionari e degli Installatori Autorizzati HESA è da sempre anche l'occasione per conoscere le ultime novità presentate da HESA. Alle centrali Serie Quaranta, HESA ha affiancato una serie notevole di nuove proposte, illustrate da Andrea Hruby nella parte finale della giornata, non a caso definita “Aspettando Sicurezza”. Seguito da Stefano De Stefani, Andrea Crippa e Marco Casanova, Enrico Anut e Massimo Colla, Hruby ha presentato alcune novità che faranno mostra di sé durante la manifestazione in programma a novembre.

Per un approfondimento: www.hesa.com

 

 

 



pagina precedente