Notizie

Eventi

Grande interesse per la Tavola Rotonda di Federprivacy sul tema “videosorveglianza e privacy nei luoghi di lavoro”

19/04/2014

AREZZO - Sono arrivati da ogni parte d'Italia per aggiornarsi sulle regole dettate dal Garante in tema di videosorveglianza e privacy. Ci riferiamo ai professionisti che hanno preso parte alla tavola rotonda organizzata da Federprivacy l'11 aprile scorso ad Arezzo, a cui sono intervenuti i dirigenti della Direzione Provinciale del Lavoro, Monica Mucciarelli, Antonella Leonardi, e Laura Rossi. Una cinquantina di operatori hanno ricevuto risposta alle numerose domande, che hanno animato un vivace dibattito al centro del quale era posto il tema delle telecamere nei luoghi di lavoro e i conseguenti problemi e implicazioni.

 

La questione è infatti spesso causa di sanzioni, talvolta anche penali, da parte degli ispettori del lavoro. I sistemi di videosorveglianza sono talvolta installati senza osservare le prescrizioni in materia dettate dal Garante della Privacy e nel rispetto dello Statuto dei Lavoratori. Durante l'incontro è emerso che nel nostro paese vi è ancora una notevole mancanza di sensibilità su molti aspetti legati a questo argomento, al punto che un recentissimo sondaggio di Federprivacy ha fatto emergere che il 70% delle persone riscontra che le telecamere spesso non sono debitamente segnalate con gli appositi cartelli, e il 32% rileva che, anche quando i cartelli ci sono, risultano incompleti o illeggibili.

 

Marco Soffientini, avvocato e coordinatore del comitato scientifico di Federprivacy, ha spiegato che gli ispettori del lavoro hanno esaminato parecchi casi proposti dai partecipanti, proprio per ottenere un quadro chiaro sulle buone prassi da seguire per evitare multe onerose. Come ha sottolineato il presidente di Federprivacy, Nicola Bernardi, “spesso le imprese installano le telecamere nei luoghi di lavoro senza curarsi degli adempimenti richiesti, come il necessario accordo che deve essere stipulato preventivamente con le rappresentanze sindacali, o l'istanza che deve essere presentata alla DTL competente, e queste incuranze spesso portano a violazioni sistematiche dello statuto dei lavoratori e del Codice Privacy.

 

Stiamo per questo portando avanti una serie di attività di sensibilizzazione su queste tematiche, e un momento importante sarà al 4° Privacy Day Forum che si svolgerà il 9 maggio al CNR di Pisa, dove interverrà il Dr. Claudio Filippi, il vice segretario generale dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, dove affronteremo ancora i temi caldi della videosorveglianza.” L'incontro è stato anche occasione per la presentazione ufficiale di un nuovo e-book intitolato: “Videosorveglianza & luoghi di lavoro”, edito da Ipsoa e scritto dallo stesso Marco Soffientini.


www.federprivacy.it

 


Tag:   Federprivacy,   Privacy Day,   privacy,   sicurezza,   normative,  

pagina precedente