Notizie

Business & People

IHS prevede l’ingresso di Google nel mercato della home security

09/05/2014

DALLAS, TX (US) - La società di ricerca IHS prevede che Google potrebbe entrare molto presto nel mercato della home security attraverso l’integrazione della domotica. Ad avere convinto IHS che questa sia una concreta possibilità è la doppia mossa recentemente compiuta dalla multinazionale americana: da un lato, l’acquisizione di Nest, produttore di termostati intelligenti e rilevatori antifumo; dall’altro, il progetto Google Fiber, mirato alla costruzione sperimentale di una rete internet a banda larga negli Stati Uniti. L’eventuale ingresso di Google arricchirebbe un panorama che, nel caso della home security, è già oggi assai competitivo: secondo le proiezioni di IHS, nel continente americano il solo mercato dell’antintrusione dovrebbe crescere del 7,1% nel 2014 e del 9,4% nel 2015. Ritmi di sviluppo decisamente più interessanti di quelli previsti nello stesso periodo per il mercato commerciale (4,4% e 5,9% rispettivamente).

 

Oggi, imprese delle telecomunicazioni come AT&T, Time Warner e Comcast si sono affiancate ai tradizionali fornitori di soluzioni antintrusione nella corsa alla penetrazione del mercato dei sistemi per la sicurezza domestica. E ciò sta avvenendo principalmente integrando le funzionalità proprie della domotica (come la gestione energetica e le serrature intelligenti) ai sistemi di sicurezza, con un’ulteriore accelerazione favorita dalla possibilità degli utenti finali di interagire a distanza con questi sistemi attraverso smartphone e tablet. Tenendo conto delle tendenze in atto, IHS prevede che il tasso annuo di crescita del mercato delle soluzioni di allarme e antintrusione dovrebbe attestarsi tra il 5 e l’8% nel corso dei prossimi anni. Nest si occupa molto più di domotica che di sicurezza, ma considerate le interessanti opportunità di profitto è più che verosimile che un colosso come Google faccia ben presto una nuova mossa. Direttamente nel mondo della security.

 

www.ihs.com

 


Tag:   IHS,   Google,   security,   sicurezza,  

pagina precedente