Notizie

Eventi

IP Security Forum chiama, Bologna risponde. Alla stragrande!

11/03/2014

BOLOGNA - Una vera piazza in movimento per la prima, superdinamica, tappa di IP Security Forum edizione 2014. Stupefacente la risposta di Bologna ad un format innovativo, che il 6 marzo ha trasformato una mostra-convegno in una vera agorà di discussione.

Il pubblico, numerosissimo e attento fino all'ultimo speech, ha seguito - in senso letterale - un percorso contenutistico che si snodava attraverso e lungo gli stand, dalla teoria alla pratica senza soluzione di continuità, per toccare con mano le potenzialità della tecnologia e per commentarne dal vivo i pro e i contro. La piazza itinerante di Bologna ha quindi annullato le distanze - fisiche e soprattutto concettuali - tra parte congressuale e spazio espositivo, testimoniando che le soluzioni di sicurezza sono risposte tecnologiche a problemi molto concreti.

Non meno importante la parte più strettamente dedicata alla formazione e all'aggiornamento professionale: dall'intervento di Assistal su interoperabilità e integrazione quale nuova opportunità di business, al seguitissimo update sulle normative privacy (curata dai legali di DI & P Srl), fino all'aggiornamento sulla CEI 79:3 2012 e sulla modulistica “must”, curati dall'AIPS. La progettazione dei sistemi di videosorveglianza IP e il ruolo del Perito Industriale in Italia e in Europa completavano il quadro dell'offerta formativa di IP Security Forum Bologna.

Un'offerta apprezzatissima, come apprezzatissima è stata l'offerta espositiva visionabile agli stand, con la presentazione di tecnologie in anteprima mondiale e di importanti casi di successo.
"Le aziende hanno fatto proprio un messaggio nel quale crediamo da tempo: la necessità di enfatizzare gli applicativi e le capacità di problem solving racchiuse nelle tecnologie di sicurezza" - ha dichiarato Roberto Motta, Presidente di Ethos Media Group, organizzatore dell'evento.

Gli ha fatto eco Andrea Sandrolini, AD di Ethos Media Group: "Il nostro obiettivo è di costruire una community, una rete di portatori di interessi integrati che crescerà di valore al crescere dei suoi utenti. Formare gli operatori e aiutarli a entrare nell'era IP traendone giovamento è per noi il vero spirito della crescita”.

Crescita di cui c'era bisogno, a giudicare dalla straordinaria partecipazione dei visitatori, attenti e profilati, al programma formativo ed espositivo presentato a Bologna.
Crescita che però ancora deve fare molti passi avanti, secondo quanto è emerso dalla Tavola Rotonda "IP e security tradizionale: dagli slogan alla realtà dell'installazione" per indagare il grado di penetrazione e di comprensione della tecnologia IP nelle sue varie declinazioni per la security fisica, ossia quale distanza insiste tra la – fisiologica - corsa all'innovazione dei vendor, la realtà concreta dell'installazione e, ancor più al fondo, la reale capacità di assorbimento del mercato.

Rimandando alla rivista a&s Italy per gli approfondimenti, rinnoviamo per ora il nostro GRAZIE a quanti, accordandoci la loro fiducia, ci hanno permesso di dar vita a IP Security Forum Bologna: Argo Elettronica, Axis Communication, Betacavi, Bettini, Canon Italia, D-Link, Elmat, Ermes, Europlanet, Euklis by GSG International, HikVision, Mesa, Milestone, Pelco, Risco, Satel Italia, Trans Audio Video, Videotrend.

Appuntamento alla prossima puntata di IP Security Forum con nuove idee e sorprese: ci vediamo nel mese di giugno nella bellissima città di Bari!

 

 



pagina precedente