Notizie

Esplosivo nelle protesi del seno?

13/02/2010
LONDRA (UK) - Secondo un servizio di intelligence britannico, al Qaeda avrebbe trovato un nuovo modo per mettere l'esplosivo: lo inserirebbe nelle protesi mammarie femminili. Nello Yemen e in Afghanistan, l'organizzazione terroristica cercherebbe di convincere le donne ad unirsi a loro e a inserirsi le protesi.
Don Clark, ex-direttore del FBI, ammette che l'United States Department of Homeland Security, creato dopo gli attentati dell'11 settembre da George W. Bush, ha preso molto sul serio queste informazioni. "La sicurezza nei porti, aeroporti e spazi pubblici è al massimo", ha detto Don Clark.
Il problema è se gli esplosivi collocati nelle protesi mammarie saranno rilevabili con il nuovo scanner "full-body".
L'informazione è stata scoperta dall' MI5 (Military Intelligence, Service 5). Secondo il dottor Franklin, famoso chirurgo americano, "è del tutto possibile piazzare esplosivi nelle protesi mammarie con le nuove tecnologie".
L'esplosivo inserito nelle protesi del seno sarebbe, in questo caso della pentrite. Pochi grammi sono sufficienti per forare la fusoliera di un aereo.
Sempre secondo l'MI5, al Qaeda recluterebbe i migliori medici addestrati nel Regno Unito. Questi i chirurghi non esiterebbero a tornare a casa per aiutare l'organizzazione terroristica, e a inserire una piccola quantità di pentrite nelle protesi di plastica.


maggiori informazioni su:
http://www.in-dies.info/13/02/2010/al-qaeda-inserisce-esplosivo-nelle-protesi-del-seno/2634


Tag:   esplosivo,   protesi,   senoal,   Qaeda,   MI5,  

pagina precedente