Notizie

Eventi

Torre degli Asinelli: dopo San Luca, anche il simbolo della città è stato messo in sicurezza

19/11/2013

BOLOGNA - Lo scorso 18 novembre si è svolta a Bologna, presso la sede comunale di Palazzo D’Accursio, la conferenza stampa di presentazione del nuovo sistema di sicurezza installato nel monumento simbolo della città, la Torre degli Asinelli. I lavori, eseguiti da un’importante azienda del settore come Teleimpianti SpA, sono stati possibili grazie all’intervento della Fondazione Enzo Hruby di Milano, che ha coperto interamente i costi. Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco Virginio Merola, l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Malagoli, il vice presidente della Fondazione Carlo Hruby e Giulia Barcelloni-Corte, presidente e amministratore delegato di Teleimpianti.

 

L’assessore Malagoli ha subito preso la parola per sottolineare come grazie all’innovazione tecnologica sia oggi possibile “proteggere al meglio, e in tempo reale, uno dei beni storici simbolo della città. Questo intervento rende la Torre Asinelli ancora più di valore, non solo affettivo, per tutti noi”. È quindi intervenuto il dottor Hurby, che si è detto molto soddisfatto per “aver potuto offrire per ben due volte il nostro contributo alla città di Bologna, che con i suoi straordinari monumenti disseminati per le vie e le piazze è un vero e proprio museo a cielo aperto”.

 

Non bisogna infatti dimenticare che la scorsa primavera è stata messa in sicurezza la Basilica di San Luca, altro luogo di storica importanza per la città. “Aver avuto l’onore di realizzare il sistema integrato di sicurezza per il simbolo d’eccellenza di Bologna è per Teleimpianti motivo di grande orgoglio” ha dichiarato Giulia Barcelloni-Corte, che ha espresso la propria gratitudine alla Fondazione e al Comune per aver reso possibile il progetto. Barcelloni-Corte ha poi illustrato in breve le caratteristiche dell’impianto installato: si tratta di un sistema che integra antintrusione, videosorveglianza e antincendio nel pieno rispetto del valore storico e artistico della torre, preservato da un livello di invasività delle apparecchiature veramente minimo.

 

Le zone dell’ingresso e della cassa sono state dotate dirivelatori volumetrici a raggi infrarossi in grado di individuare ogni tentativo di intrusione. La protezione antincendio – di fondamentale importanza in un edificio con una forma cosìparticolare e con molte strutture in legno – è stata invece realizzata attraverso l’installazionedi rivelatori ottici di fumo posizionati nella zona della cassa e nei solai.I sistemi antintrusione e antincendio sono stati poi integrati con un avanzato sistema divideosorveglianza che è in grado di offrire, in caso di necessità, un valido supporto alle indagini delle Forze dell’Ordine.

 

All’esterno sono state posizionate cinque telecamere: due sulla sommità per la ripresa del camminamento panoramico, una a piano terra per l’ingresso e due sulla prima cornice. L’intero sistema di videosorveglianza, costituito da telecamere Day&Night antivandalo che permettono la visione anche di notte tramite illuminatori a raggi infrarossi, è collegato a un videoregistratore a 8 canali che può essere collegato a Internet. E tutte le immagini riprese sono registrate in modalità digitale ad alta definizione 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.

 

A chiudere la conferenza stampa è stato il sindaco Merola: “L'intervento svolto sulla Torre Asinelli – ha sottolineato – è l'esempio di come una stretta e proficua collaborazione tra pubblico e privato possa portare dei benefici a vantaggio di tutta la cittadinanza. Realtà come quella della Fondazione Enzo Hruby rappresentano l'eccellenza del nostro Paese non solo in termini di prodotto, ma anche di responsabilità sociale d'impresa. È questa l'idea di sussidiarietà che abbiamo e che vogliamo sempre più mettere in campo per tenere unita la nostra comunità, soprattutto in questo difficile periodo di crisi economica”. Nata nel 2007, la Fondazione Enzo Hruby ha già sostenuto ben 27 progetti per la protezione del patrimonio storico e artistico italiano.

 

www.fondazionehruby.org, www.teleimpianti.it



pagina precedente