Notizie

Business & People

CCTV, sorpasso del digitale sull’analogico confermato per il 2014

30/08/2013

WELLINGBOROUGH (UK) - In un nuovo report, intitolato “The World Market for CCTV and Video Surveillance Equipment”, IMS Research conferma che il sorpasso della videosorveglianza digitale su quella analogica dovrebbe verificarsi il prossimo anno. Anche se in termini di unità vendute l’analogico continuerà a prevalere almeno fino al 2017, sul piano del fatturato saranno le camere network ad avere la meglio. Il fatto che queste ultime abbiano prezzi più elevati, ha spiegato l’analista Jon Cropley, permette di capire perché nel 2012 le camere network vendute – pur rappresentando solo il 20% del totale – abbiano pesato sul fatturato complessivo quasi per il 50%. Alle installazioni di sicurezza di grandi dimensioni, che da tempo accordano solitamente la preferenza al digitale, si sono affiancate negli ultimi tempi anche quelle medio-piccole, che sempre più spesso optano per le camere network. Inoltre, la forte competizione sta facendo abbassare i prezzi del digitale, favorendone ulteriormente la diffusione.

 

Nel complesso, IMS stima che il mercato mondiale delle attrezzature per la videosorveglianza sia cresciuto in una misura superiore al 10% nel periodo compreso fra il 2011 e il 2012 – un trend guidato soprattutto dalla vendita di apparecchiature network in molti paesi nei quali l’analogico è in declino. Un’importante eccezione è stata la Cina, dove questo mercato sta invece continuando a crescere. “La transizione ai network video prosegue naturalmente anche nel 2013”, ha concluso Cropley. “Quest’anno l’analogico tenderà a ristagnare, mentre il digitale crescerà a un tasso superiore al 20%”.

 

www.imsresearch.com



pagina precedente