Notizie

Business & People

Ladri di vento: quali sistemi di protezione?

21/05/2013

I sostenitori dell’energia rinnovabile, in particolar modo, indicano una crescita annuale al 15,6% per i prossimi 17 anni come buona ragione per continuare a credere nelle potenzialità dell’energia eolica(1). L’Associazione Europea dell’Energia Eolica (EWEA) stima che entro il 2020 tale energia potrà generare tra il 14 e il 17% dell’elettricità dell’Unione Europea, eliminando così più di 330 milioni di tonnellate di CO2 all’anno. A giudizio di molti il settore, con Spagna e Germania in testa, rappresenta una fonte di energia rinnovabile che continua a soddisfare le aspettative nella regione(2). Tuttavia una crescita così forte attira anche l’attenzione dei criminali. Purtroppo, a causa dell’elevato prezzo del rame e della crescente domanda dello stesso in Cina, i parchi eolici europei diventano infatti, e sempre più spesso, obiettivo privilegiato dei ladri. Negli ultimi anni, a seguito dell’ascesa delle forti economie emergenti con notevoli arretrati, il prezzo del rame è aumentato vertiginosamente e probabilmente non cesserà di crescere. Insomma, i furti di rame continueranno ad essere molto redditizi anche nel futuro immediato.

 

Per leggere l'intero articolo di Noelia Castillon, clicca qui!

 


Tag:   eolico,   sicurezza,   energia,   tvcc,   videosorveglianza,   IP,   CMS,   IT,  

pagina precedente