Notizie

Eventi

HESA: innovare per costruire il futuro della sicurezza

20/05/2013

LA BIODOLA (ISOLA D’ELBA) - L’edizione 2013 dell’annuale Incontro Nazionale che HESA organizza da anni nella cornice mozzafiato dell’Isola d’Elba con i propri Concessionari e Installatori autorizzati si è svolta dal 16 al 17 maggio scorsi, ponendo al centro il tema dell’innovazione.
Il titolo dell’incontro era, infatti, Il futuro della sicurezza è già iniziato.

In apertura dei lavori, il fondatore dell’azienda Enzo Hruby ha non a caso sottolineato che, proprio perché i tempi sono difficili, è necessario continuare a lavorare con la massima professionalità, valorizzando tutte le opportunità che le nuove tecnologie mettono a disposizione. HESA ha dimostrato di voler seguire questa strada assieme ai suoi 180 partner (70 concessionari e 110 installatori) presentando una ricchissima serie di novità che hanno incontrato il vivo interesse della platea.

A introdurre la principale novità del 2013 è stato l’amministratore delegato Carlo Hruby, che ha tracciato il quadro di un settore in peggioramento nella fascia medio-alta ma in miglioramento in quella bassa e, in particolare, nel residenziale. “Il dato più interessante – ha spiegato Hruby – è che il 43% delle famiglie prevede l’installazione di un sistema d’allarme: il settore residenziale è quindi un enorme mercato potenziale e offre vantaggi quali i pagamenti veloci, la fidelizzazione del cliente e tempi di decisione rapidi”.

La risposta di HESA a questo nuovo trend del mercato è il sistema wireless We.R, che secondo l’azienda milanese “potrebbe cambiare in maniera radicale il mondo della sicurezza antintrusione”. Poco ingombrante e semplice da installare e utilizzare, questa soluzione va oltre la tradizionale logica del sistema d’allarme consentendo all’utente di gestire da remoto – tramite smartphone, tablet o PC – molte altre funzionalità, quali il consumo energetico e il controllo dell’incolumità degli abitanti. Oltre a permettere di conquistare nuove fasce di mercato, ha spiegato Hruby, il We.R “segnerà il passaggio da una logica di prodotto a una logica di servizio”.

 

Al termine della prima giornata di lavori si è tenuto un aperitivo sulla splendida terrazza dell’Hotel Hermitage, al quale ha fatto seguito la cena di gala presso il ristorante Maitù.
Un piacevolissimo momento conviviale che ha visto la tradizionale premiazione degli installatori e concessionari HESA e si è concluso con la partecipazione straordinaria della nota imitatrice televisiva Gabriella Germani.

 

La seconda giornata ha dato innanzitutto spazio – grazie agli interventi dell’amministratore delegato Andrea Hruby e di Andrea Giacomel – alla presentazione di un’ampia gamma di novità, che spaziano dall’antintrusione alla videosorveglianza, sino all’integrazione di sistemi. Tra i nuovi prodotti per l’antintrusione spicca il rivelatore di movimento a doppia tecnologia per esterno GJD360/AM, con funzione antimascheramento, che può essere utilizzato in numerose applicazioni di controllo perimetrale. Interessante anche il combinatore telefonico GSM/GPRS multifunzione INFORMA GT con funzione vivavoce, che grazie al display LCD Touch-Screen da 2.8 pollici offre un’interfaccia grafica con icone simili a quelle dei telefoni cellulari.
Presentata anche la nuova famiglia di centrali POWER NEO di DSC, espandibili fino a 128 zone cablate o via radio e dotate di un nuovo protocollo radio bidirezionale.
Nel campo della videosorveglianza evoluta i riflettori sono stati puntati sulle nuove telecamere a colori Speed-Dome di HESAVision, disponibili nelle versioni analogica e IP con illuminatore IR integrato, che possono raggiungere una portata di 200 metri grazie all’illuminatore laser presente nella versione PTZLA.
Le altre novità includono le telecamere IP compatte varifocal per esterno con risoluzione 2.0 MEGAPIXEL FULL HD per schermi ad alta definizione (in versione Bullet e Dome), letelecamere IP MEGAPIXEL serie “fisheye” ela gamma divideoregistratori digitali HVX 960H, che consentono la registrazione di immagini ad alta risoluzione provenienti da telecamere analogiche 960H (700 linee) di ultima generazione e la visualizzazione in risoluzione HD 1080p.

 

Al termine di questa carrellata di novità, la parola è passata al direttore commerciale Maurizio Callegari, che ha presentato una serie di progetti conclusi con successo dagli installatori e concessionari HESA, chiamati sul palco per raccontare al pubblico le sfide che hanno dovuto affrontare e le soddisfazioni ottenute.
Daniel Pitton è poi intervenuta per parlare del Centro Formazione Sicurezza di HESA, che da tre anni offre ai partner dell’azienda un’ampia gamma di corsi tenuti nelle principali città italiane. Il programma 2013-14, ha sottolineato la Pitton, darà spazio a nuovi contenuti e a nuove modalità formative quali i question time di due ore.
Andrea Crippa ha infine presentato il nuovo servizio di consulenza sulla progettazione, che si propone di aiutare i partner HESA a mettere a punto le soluzioni più efficaci per i clienti finali. In conclusione dei lavori, Carlo Hruby ha ripreso la parola per ricordare al pubblico come HESA sia oggi in prima linea nell’offrire alla propria rete di concessionari e installatori prodotti, servizi, formazione e supporto a 360 gradi. E come, attraverso la Fondazione Enzo Hruby, l’azienda stia promuovendo attivamente la tutela del patrimonio artistico italiano.

 

www.hesa.com



pagina precedente