Notizie

Eventi

Al Privacy Day Forum sarà presente anche il prefetto di Pisa

24/04/2013

PISA - Anche se non è ancora iniziato, a giudicare dall'entusiasmo con cui è stato accolto, si può parlare di grande successo per il convegno annuale di Federprivacy. Oltre al patrocinio del Comune di Pisa e a quello recentissimo concesso dal CNR Area della Ricerca, a dire sì a Privacy day Forum è stato anche il prefetto di Pisa Francesco Tagliente, che interverrà il 23 maggio al Palazzo dei Congressi per salutare una platea di 1.000 addetti ai lavori provenienti da ogni zona d'Italia. In tema di privacy e repressione dei reati, il prefetto, sempre in prima linea nella lotta al crimine, ha presentato di recente il progetto “Anagrafe dei Sistemi di Videosorveglianza” alla presenza di Mario De Bernart, dirigente del Garante della Privacy, per testimoniare l’impegno per assicurare ad ognuno sia il diritto alla sicurezza sia quello alla protezione dei dati personali.

Al convegno, lo ricordiamo, sarà presente il vice presidente del Garante della Privacy Augusta Iannini, che vanta una carriera trentennale trascorsa tra magistratura e incarichi di prestigio al Ministero di Grazia e Giustizia. Oltre alla Iannini, interverranno molti esperti della materia: nomi illustri come Giovanni Buttarelli, Garante Europeo aggiunto, e Umberto Rapetto, 11 anni alla guida del Nucleo Frodi Telematiche della Guardia di Finanza, del quale si è parlato spesso per le indagini da lui condotte che hanno portato alla condanna in via definitiva degli hacker protagonisti di attacchi sul web a danno del Pentagono e della NASA, e più di recente di quelle delegate dalla Corte dei Contisullo scandalo delle slot machine non collegate in rete all'Anagrafe Tributaria, che hanno portato alla condanna dei vertici dei Monopoli di Stato e delle società concessionarie al pagamento di 2 miliardi e mezzo di euro.

Quello lanciato da Pisa il prossimo 23 maggio sarà quindi un segnale forte e un invito a ricordare a tutti gli addetti ai lavori che esistono regole sulla privacy fondamentali per la collettività, regole che non possono essere trascurate penalizzando l'individuo, anche in considerazione dei fatti che quello alla privacy è il 12° diritto contemplato nella Dichiarazione Universale di Diritti Umani. La prospettiva della 3° edizione del Privacy Day Forum sarà rivolta anche al futuro. In vista del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, è attesa la presentazione di un nuovo libro edito da IPSOA sulla figura del Privacy Officer, che sarà obbligatoria per tutte le pubbliche amministrazioni e molte aziende strutturate, e che in Italia è stata certificata ISO 17024 da TÜV già da un anno.

www.federprivacy.it

 



pagina precedente