Notizie

Eventi

A Genova la 1° edizione di CPEXPO–Community Protection

04/02/2013

GENOVA - E’ stata presentata nei giorni scorsi a Genova, presso la sede di Confindustria, la 1ª rassegna internazionale sull’innovazione e le soluzioni integrate per la protezione delle comunità e delle infrastrutture critiche. La nuova manifestazione, CPEXPO – Community Protection, è organizzata da Fiera di Genova Spa in collaborazione con Dual Risk Management, ed è in programma dal 29 al 31 ottobre 2013 nel capoluogo ligure, nodo strategico del Paese dal punto di vista logistico e una delle città italiane a più alta densità di infrastrutture sensibili. La ragione, o meglio il presupposto dell'evento, è da ricercare nel D.Lgs. 61 del 4/5/2005 che attua la Direttiva Europea 2008/114/CE.

Questo Decreto individua e designa le Infrastrutture Critiche Europee (ICE) e valuta la necessità di migliorarne la protezione. Alla presenza di numerose autorità, l'incontro di presentazione ha puntato l'attenzione sui contenuti dell'evento, che si pone come punto di riferimento in tema di protezione delle comunità e dei cittadini, mettendo al centro il corretto funzionamento delle infrastrutture critiche alla luce dei rischi di sistema derivanti da malfunzionamenti o messa fuori uso causati dall’uomo o da fenomeni naturali. Al centro del progetto vengono poste le possibili soluzioni, per assicurare alle Infrastrutture Critiche continuità di funzionamento. Sono 5 le aree di approfondimento in cui si articola CPEXPO: Utility; Sistema finanziario; Salute, Logistica e Trasporti; Ambiente. Due le tematiche trasversali: Smart City e Cybersecurity.

Un mercato in forte crescita

Dai 10 miliardi del 2001 ai 100 miliardi nel 2011: in dieci anni, il mercato mondiale della community protection è cresciuto di circa dieci volte, con livelli di incremento che vanno oltre alla crescita media del Pil e che interessa circa 2milioni di addetti. Per quanto riguarda le aziende europee, il mercato è stimato in 26 miliardi di Euro, con circa 180mila dipendenti. In considerazione della crescente domanda di tecnologie e know how da parte di Paesi emergenti - Asia, Sud America, Africa, Medio Oriente e Russia – l’Unione Europea è impegnata a migliorare la competitività dell’industria europea della sicurezza per mantenere l’attuale quota di mercato, a livello mondiale, del 25% ; quota che rischia, senza interventi, di scendere al 20%. In quest’ottica CPEXPO ha già avviato il suo road show internazionale che ha visto la prima tappa ad Abu Dhabi e, a metà febbraio, a Mosca. Occorre inoltre considerare che la messa in sicurezza e l’adeguamento in chiave di resilienza delle stesse infrastrutture critiche europee è uno dei possibili vettori di sviluppo e di aggregazione di domanda e progetti di innovazione e ricerca (l’Italia è oggi valutata al 48° posto su 142 Paesi in termini di “Network Readiness”).

Un accenno, per concludere, a chi è “dietro” questa complessa rassegna integrata:CPEXPO conta su un comitato scientifico presieduto da Paola Girdinio, già preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova, con la presenza di alcune tra le più importanti aziende internazionali del settore: Symanthec, Selex Elsag, Finmeccanica, ADT Tyco, Microsoft, Telecom Italia e del Distretto Tecnologico della Liguria. Dal momento della presentazione, avvenuta lo scorso 2 febbraio, CPEXPO si propone da una parte - con la piattaforma web 3.0 di lancio imminente - come spazio virtuale permanente per la business community internazionale del settore. Dall’altra come spazio reale che, in occasione dell’evento, intende favorire possibilità incontro e di accordo tra operatori che hanno già avuto la possibilità di interagire on-line, per valorizzare l’industria nazionale ed europea attiva nel settore della sicurezza e della resilienza delle Infrastrutture critiche. Questo, al fine di attirare i grandi buyer, in particolare esteri, provenienti da Paesi emergenti e diventare un serbatoio interattivo del sapere, delle idee e delle opportunità per tutti gli operatori del settore.

www.cpexpo.it 



Tag:   sicurezza,   CPEXPO,   normative,   smart city,   cybersecurity,  

pagina precedente