Notizie

Tecnologie

Compass apre il listino a due novità di TE Connectivity

23/05/2012

MILANO - Confermando la partnership con TE Connectivity, operatore specializzato nella realizzazione di sistemi di cablaggio strutturato per trasmissione dati e video, Compass Distribution ha aperto il proprio listino a due importanti novità: una nell'ambito del cablaggio per data center e una nella distribuzione video. Recentemente ha infatti annunciato la nuova offerta di cablaggio strutturato in rame, lanciata con il programma Sigma-Link Classic. Il sistema - progettato per l'utilizzo rapido e affidabile nei data center, con componenti conformi agli standard specifici per questi ambienti (TIA/EIA 942 e EN 50173-5) - si sviluppa su cavi pre-connettorizzati in fabbrica, testati singolarmente al 100% delle prestazioni. Si rivela particolarmente indicato nelle installazioni in cui i tempi di esecuzione e messa in opera dell'infrastruttura di cablaggio rivestono una parte significativa nel conto totale di realizzazione della struttura ICT. Sigma-Link in rame è disponibile nelle versioni schermate in classe EA (connessioni RJ 45) e FA (connessioni TeraTM) e non schermate in classe E (connessioni RJ 45).

Un valido impiego è anche quello in ambienti "open office", nei quali sia necessaria una distribuzione di punti multipli, con posa nel pavimento rialzato o in un controsoffitto. Il nuovo sistema di distribuzione video VDS (Video Distribution System, in foto) è la seconda, importante novità di TE Connectivity, distribuita da Compass. Il sistema consente la distribuzione di segnali video e TV, anche ad alta definizione, su sistemi di cablaggio strutturato. Permette ai responsabili di rete di evitare l'utilizzo di cavi coassiali per il collegamento di Monitor e TV nonché complesse operazioni di tuning con personale specializzato. Distribuire segnali Video, Tv (sia DGTV che SAT), attraverso segnali RF o IP utilizzando l'infrastruttura di cablaggio esistente categoria 6 o 7 è quindi una realtà possibile e definibile Plug-n'-Play. Il VDS si compone di un Master RF (dotato di controllo automatico del guadagno), di uno o più Video Distribution Hub e di Balun auto-sensing ed alimentato dallo stesso collegamento su cavo Twisted Pairs (senza alimentatori, video switches e/o complicate regolazioni a bordo) che rendono disponibili all'utente finale, sia una connessione RF, sia una porta 10/100.

Il Video Distribution System di TE Connectivity ha un'architettura compatibile con la IP TV che può coesistere con altri segnali, dalla televisione via cavo, al TV satellitare, in-house video, al digitale terrestre. Come ha sottolineato Luca Rozzoni, business line manager per soluzioni LAN presso TE Connectivity: "Noi tutti vogliamo sempre di più la disponibilità di reti più veloci a banda larga. Questo ha fatto crescere le nostre attese per la distribuzione di contenuti e ora, ovunque ci troviamo, ci aspettiamo di poter accedere facilmente anche a contenuti complessi". La distribuzione di contenuti complessi sotto forma di video ad alta definizione è stata considerata una sfida per i responsabili di rete poiché generalmente richiede l'installazione di un'infrastruttura coassiale parallela a quella basata su doppino intrecciato. Con il nuovo sistema, tale complicazione è venuta meno. Il responsabile di rete di un hotel, di una banca, di in un ospedale o di un'università, ora è infatti in grado di inviare facilmente segnali video ad alta risoluzione RF o IP direttamente nel sistema di cablaggio strutturato e di riproporre i contenuti ovunque sia presente una borchia di rete. VDS è una soluzione compatibile con gli standard TIA-568/ISO 11801 per la distribuzione di segnali a banda larga RF sul sistema di cablaggio strutturato esistente ed è in grado di supportare video full spectrum (a 862 MHz) fino a una distanza di 90 metri.

www.compasstech.it



pagina precedente