Notizie

Eventi

“L’alleanza delle professioni per lo sviluppo”, un incontro di Federmanagement

22/05/2012

MILANO - In preparazione del proprio trentennale, Federmanagement ha organizzato un importante momento di confronto sul tema dell'alleanza tra le professioni quale strumento per lo sviluppo. La Federazione, lo ricordiamo, riunisce le principali Associazioni non sindacali di manager, per un totale di circa 25.000 iscritti: ADACI (Ass. Italiana di Management degli Approvvigionamenti); ADICO (Ass. Per la Direzione Commerciale - Evolving Management); AIAS (Ass. Italiana Ambiente e Sicurezza); AICQ (Ass. Italiana per la Qualità); AIDP (Ass. Italiana per la Direzione del Personale); AIF (Ass. Italiana Formatori); AILOG (Ass. Italiana di Logistica e di Supply Chain Management); ATEMA (Ass. Temporary Manager); FMQuadri (Federazione Ass. Quadri e Alte Professionalità). L'incontro dibattito, intitolato "L'alleanza delle professioni per lo sviluppo", si è tenuto a Milano il 9 Maggio 2012 presso la Fondazione EDUCATT (Ente per il diritto allo studio dell'Università Cattolica del Sacro Cuore) nella sede dell'Università Cattolica.

Dopo il saluto di Angelo Giornelli, Direttore della Fondazione Educatt, ha tenuto un'articolata relazione Giuseppe Scaratti, Professore Straordinario di Psicologia del Lavoro e dell'Organizzazione presso la Facoltà di Economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha poi preso avvio il dibattito vero e proprio sul tema dell'alleanza delle professioni per lo sviluppo, introdotto e moderato da Luigi Di Marco, Presidente Federmanagement. La parola "alleanza", intesa come "cooperazione tra persone", è stata il motivo centrale delle trattazioni dei vari relatori, perché, soprattutto in "momenti difficili e turbolenti" come quello che stiamo vivendo, le alleanze sono state sempre ricercate e sottoscritte. Il Presidente ha espresso la convinzione che "occorre rinforzare, creare, rendere coerenti una serie di alleanze nella consapevolezza delle loro interrelazioni per lo sviluppo e quindi per il successo" .Come ha sottolineato Antonio De Cal, di ADACI, la qualità intrinseca dell'associazionismo e della stessa alleanza rappresentano un elemento di crescita, di arricchimento e di fortificazione. Al dibattito hanno partecipato, con i propri interventi, i Presidenti delle Associazioni riunite in Federmanagement.

Le relazioni sono state l'occasione per esprimere il loro pensiero sull'argomento che, per i manager, esemplifica il "patto per lo sviluppo" dell'impresa e della comunità in cui operano, attraverso il riconoscimento di uno scopo comune, un interesse condiviso, l'unire un soggetto a un altro con un patto reciproco di rispetto e lealtà basato sulla condivisione di valori d'impresa non disgiunti da quelli etici. I convenuti, preso atto che la pubblica amministrazione ha talvolta necessità di appropriarsi di metodologie tipiche del privato, hanno deciso di offrire la disponibilità, di Federmanagement e di ognuna delle associazioni che a questa aderiscono, per proporre ad imprese ed enti pubblici progetti manageriali concreti coerenti ai bisogni delle varie comunità.

All'interno di Federmanagement e delle associazioni aderenti, sono disponibili le competenze e le culture manageriali caratteristiche dei settori professionali rappresentati e che, particolare non irrilevante in un momento come quello attuale, potranno essere messe a disposizione degli Enti Pubblici anche senza costo, tramite una forma di volontariato professionale. Come ha affermato molto efficacemente Alessandro Lega, di Aias (in foto, mentre parla in un momento del workshop), racchiudendo nelle sue parole, il senso e il grande valore di questo incontro: "Forse chi nella nostra società ha superato la fase delle facili illusioni, delle precoci delusioni, coloro che hanno raggiunto una posizione di equilibrio e di stabilità attraverso esperienze, matura consapevolezza, dovrebbe dedicare parte del suo tempo per aiutare l'altra parte della società a riflettere, a soffermarsi a pensare cosa può essere fatto di utile per il nostro Paese."

www.federmanagement.it


pagina precedente