Notizie

Business & People

Partnership tra Checkpoint Systems e OBI per contrastare i furti in 40 punti vendita italiani

02/04/2012

MILANO - Checkpoint Systems, specializzata in soluzioni per la gestione delle differenze inventariali, la visibilità del prodotto e l'etichettatura dei capi d'abbigliamento, ha sottoscritto un nuovo accordo con OBI, multinazionale attiva nel settore bricolage, decorazione e giardinaggio, presente in Italia con 52 punti vendita. La partnership - attiva già dal 2008 - prevede l'installazione, in 40 store, delle antenne di protezione di ultima generazione 4G Evolve P20 di Checkpoint. Il nuovo accordo rappresenta un upgrade tecnologico per OBI che, a partire dal mese di agosto dello scorso anno, aveva scelto di avviare un progetto di protezione alla fonte per ridurre le differenze inventariali dei prodotti a maggior rischio di furto. Nell'ultimo anno, la società ha infatti riscontrato livelli di differenze inventariali molto elevati in relazione ad alcuni articoli privi di una protezione specifica. Le placche per interruttori, in particolare, sono state tra i prodotti che hanno fatto registrare alcune delle perdite maggiori, pari all'8% delle vendite. Le loro ridotte dimensioni le rendono facilmente occultabili e le modalità di esposizione, a libero servizio, ne agevola la sottrazione.

La metodologia antitaccheggio adottata consiste nell'introduzione di un circuito RF- EAS direttamente nella fase di produzione o imballaggio della merce. Questa strategia contribuisce alla riduzione delle perdite e garantisce nel contempo alcuni benefici per i retailer e per i clienti. Grazie alla protezione alla fonte infatti, i responsabili dei punti vendita non devono impiegare il proprio personale nell'attività di etichettatura dei prodotti con finalità antitaccheggio. Gli articoli a più elevato rischio di furto possono essere esposti senza timore alcuno, garantendo così alla clientela un prodotto sempre accessibile. Oltre al progetto di etichettatura alla fonte e all'installazione delle antenne 4G Evolve P20 - caratterizzate da un campo rotante a radio frequenza che migliora il rilevamento delle etichette –Checkpoint ha fornito ad OBI anche un sistema per misurare l'affluenza dei visitatori all'interno dei punti vendita. Visiplus è il nome di un conta persone bidirezionale che viene collocato direttamente sull'antenna e che comunica i dati rilevati alla piattaforma EvolveNet, il servizio di segnalazione e analisi offerto da Checkpoint.

Gianmauro Zaffaroni , Direttore Vendite di OBI Italia, si è dichiarato molto "soddisfatto" della collaborazione con Checkpoint. "In particolare – ha aggiunto - abbiamo apprezzato il supporto che l'azienda ci ha garantito nella fase di transizione dalla protezione in-store a quella alla fonte: Checkpoint si è occupata di etichettare per nostro conto tutte le scorte di articoli ancora presenti nei punti vendita, rendendo così subito operativo il piano di protezione attuato". Anche Salvador Cañones, Country Manager di Checkpoint Systems in Italia, si è detto "lieto" di questo progetto con Obi e certo che i risultati saranno validi. "Come il Barometro Mondiale dei Furti 2011 ha evidenziato, le aziende che hanno scelto di intraprendere un percorso strutturato di loss prevention hanno ottenuto delle riduzioni di differenze inventariali consistenti e, al contempo, una maggiore efficienza delle operazioni nel punto vendita".

www.checkpointsystems.it



pagina precedente