Notizie

Eventi

Crescere per competere: prima tappa del Roadshow E=cc2

18/03/2012

MILANO - In Italia siamo tutti impiantisti - soprattutto elettrici, quindi anche di sicurezza. Peccato che la coperta si faccia sempre più stretta e che i nuovi concorrenti siano sempre più robusti e agguerriti. Di fronte a competitor del mondo consumer (come gli informatici e gli operatori del networking), gli installatori di sicurezza soffrono di una drammatica sindrome del topolino. Ma c'è una formula per difendersi e si chiama dimensionamento.

Di questo ed altro si è discusso lo scorso 14 marzo alla prima tappa del Roadshow E=cc2 .

In un paese dove il rapporto impiantisti/popolazione è elevatissimo e dove le imprese impiantistiche si sono triplicate negli ultimi vent'anni, prevale tuttora l'artigianato. Il 90% degli impiantisti non ha più di 5 dipendenti e le imprese rappresentano solo il 4,5% del mercato. Con queste dimensioni, come si può accedere a gare d'appalto di un certo peso? Come si può ottenere credibilità e finanziamenti dalle banche?Come si possono fornire quelle garanzie ormai essenziali a generare valore? In sostanza: come si può competere con dei colossi?

La formula si chiama E=cc2 (evoluzione = crescita per competizione al quadrato), dove per crescita ci si riferisce non solo al profilo strettamente dimensionale, ma anche allo sviluppo di nuove competenze che permettano di abbracciare le convergenze in atto tra ITC, Security e Building Automation. Con un forte impulso formativo e un adeguato modello di riorganizzazione è possibile fare rete, unire le forze, mantenere le proprie prerogative rafforzando però le competenze, i capitali e quindi la credibilità. Oltre a consorzi e ATI, esistono nuovi strumenti giuridici per fare rete a costo zero.

Ma la vera chiave è la spinta evolutiva, perché ciò che in passato poteva sembrare un punto di forza (la snellezza decisionale e la reattività delle microimprese) comincia a scricchiolare in questo momento di crisi e di profonda transizione tecnologica.
Gli installatori di sicurezza possono ancora scegliere se evolversi, aggregarsi e restare sul mercato oppure se restare ancorati a schemi aziendali e tecnologici ormai a rischio estinzione. Il pubblico di E=cc2 a Milano, straordinariamente attento e partecipativo, ha scelto di abbracciare il cambiamento e crescere. E voi?

Ascolta le interviste raccolte con i relatori:

Paolo Lasagni

Paolo Pettinelli


Appuntamento a Roma il prossimo 30 maggio.

Iscriviti su: http://www.secsolution.com/20120314_Assistal.asp


Tag:   Assistal,   Assosicurezza,   AIPS,   a&s Italy,   ICT,   sicurezza,   IP,  

pagina precedente