Notizie

Business & People

Sicurezza e qualità dei prodotti: intesa tra UNI e Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti

20/10/2011

MILANO - Il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) e l'Ente Nazionale Italiano di Unificazione (UNI), in risposta a sollecitazioni espresse da tempo dal Parlamento europeo, hanno sottoscritto lo scorso 18 ottobre un protocollo di intesa il cui obiettivo è quello di avviare e rafforzare un dialogo mirato alla realizzazione di progetti comuni e che soprattutto consenta ai consumatori di avere voce in capitolo nel processo di elaborazione delle norme volontarie in settori di particolare interesse consumeristico. Grazie a questo accordo, i diritti fondamentali dei cittadini, in particolare a tutela della qualità, salute e sicurezza dei consumatori, avranno maggiore attenzione. Alla normazione tecnica è invece demandata la definizione consensuale degli aspetti tecnici. Il protocollo prevede diversi piani di collaborazione: la formazione, il costante aggiornamento, la promozione della partecipazione delle associazioni dei consumatori del CNCU al processo normativo svolto dalle Commissioni Tecniche UNI.

Stefano Saglia, Sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico e Presidente delegato del CNCU ha espresso soddisfazione per questa intesa, affermando che è importante "garantire e rafforzare la partecipazione dei consumatori all'attività di normazione per coniugare le esigenze di regolazione e standardizzazione delle imprese con quelle di qualità e sicurezza dei consumatori". In sintonia con queste parole anche Piero Torretta, presidente UNI. "Il protocollo - ha affermato - ci consente di perseguire con maggiore efficacia le nostre politiche verso i consumatori. Le norme tecniche volontarie rappresentano uno strumento di prevenzione e garantiscono la diffusione delle migliori pratiche sui mercati". A queste voci si unisce quella delle associazioni dei consumatori, che valutano questo protocollo un punto di arrivo ma anche un punto di partenza, visto il grande lavoro da fare, non solo in termini di formazione tecnica.

www.uni.com

 


Tag:   UNI,   sicurezza,   normative,   formazione,  

pagina precedente