Notizie

Eventi

Nei prossimi mesi i nuovi corsi del Centro di Formazione UNI

11/10/2011

MILANO - Punto di riferimento per tecnici, manager, imprenditori, professionisti e consulenti interessati a una costante formazione e aggiornamento sulle novità tecnico-normative e legislative alla base della loro attività, il Centro di Formazione UNI propone ogni anno un ricco calendario di incontri. Tra questi, quelli dell'area "Sicurezza, ambiente e società civile" propongono temi piuttosto trasversali: dalla gestione delle attività specifiche sul luogo di lavoro (salute e sicurezza, sicurezza dei macchinari, aspetti ergonomici) fino all'impatto sull'ambiente e sulla comunità (tutela ambientale, responsabilità sociale). Nei prossimi mesi vari gli appuntamenti; segnaliamo quelli di maggiore interesse per il settore. "Nuova direttiva macchine - Valutazione del rischio e sua documentazione nel fascicolo tecnico", in programma a Milano il 20-21 ottobre. Il corso ha l'obietttivo di informare i partecipanti sulle novità introdotte dalla 2006/42/CE, avvicinarli all'uso delle tecniche di valutazione del rischio e della sua documentazione nel fascicolo tecnico della costruzione, utilizzando le norme armonizzate europee di tipo generale e specifico. "Come soddisfare i requisiti della nuova direttiva macchine 2006/42/CE" a Milano, il 3 novembre.

Il corso si rivolge a datori di lavoro, progettisti e personale tecnico, responsabili e addetti alla sicurezza e alla manutenzione, personale commerciale e addetti agli acquisti di prodotti che rientrano nel campo di applicazione della direttiva macchine, autorità di controllo e vigilanza e consulenti. Fornisce una conoscenza di base sui requisiti della nuova direttiva macchine 2006/42/CE, sugli adempimenti che essa prevede e sulle responsabilità dei vari soggetti coinvolti. In tema di Direttive Europee: "La Direttiva ATEX - Polveri combustibili", sarà tema di un corso in progamma a Milano il prossimo 4 novembre. Il corso offre gli strumenti per affrontare le novità introdotte dalla sua applicazione agli ambienti classificati, con definizione delle zone pericolose, delle caratteristiche delle "polveri combustibili", norme tecniche di riferimento, analisi del rischio, certificazione e criteri di scelta delle apparecchiature elettriche meccaniche e dei sistemi di protezione, obblighi dei datori di lavoro, sanzioni. Verranno esaminati i parametri che caratterizzano l'esplodibilità delle miscele polvere/aria e le misure per prevenire la formazione di atmosfere esplosive e di strati di polvere, nonché illustrati esempi di apparecchiature e impianti ATEX con presenza di polveri combustibili.

Per ulteriori informazioni su questi e i vari altri corsi organizzati da UNI: www.uni.com


Tag:   UNI,   normative,   formazione,   safety,   sicurezza,  

pagina precedente