Notizie

Eventi

“La sicurezza integrata del futuro”, si conclude con successo il convegno di GSG International

02/10/2011

TREZZANO SUL NAVIGLIO (MI) - "Crediamo che il vero cambiamento verso una sicurezza integrata del futuro sia rappresentato dal passaggio dal concetto di integrazione dei sistemi di sicurezza a quello di unificazione dei sistemi di sicurezza": sono senz'altro le parole di Antonmarco Catania, Presidente di GSG International, quelle che meglio esprimono il concetto di un nuovo approccio progettuale alla base della sicurezza integrata. A farsi interprete di questo e altri temi, è stato il convegno "La Sicurezza Integrata del Futuro", organizzato da GSG International in collaborazione con Genetec. Articolato in due tappe, Roma e Milano (21 e 23 settembre scorso) ha avuto più di 250 iscritti ufficiali e ha offerto in entrambe le occasioni un ricco programma di interventi. Qual è, dunque il futuro della sicurezza? Il futuro consiste in un nuovo atteggiamento progettuale che permetta di pensare i sottosistemi del progetto sicurezza non come strumenti autonomi da integrare tra loro, ma come parti di un unico sistema di sicurezza.

Per questa ragione i relatori del convegno hanno proposto una lettura di questo prossimo scenario proprio in funzione della centralità dell'unificazione e dell'importanza dell'integrazione degli apparati IP nei sottosistemi che costituiscono un sistema di sicurezza (videosorveglianza, antintrusione, controllo accessi, antincendio). Il tema è stato sviluppato in modo completo da Ludovico Paveri, CTO di GSG International, che ha insistito in modo particolare sul ruolo strategico della condivisione e integrazione dei metadati generati in un sistema di sicurezza. Al centro, tra i temi dominanti, anche l'analisi della norma CEI EN 50132-1, illustrata sempre da Catania, che ha proposto un'attenta e puntuale lettura delle prescrizioni e dei requisiti specificati dalla norma. Il contributo di Davide Paleari, R&D Manager GSG International, ha avuto invece come punto di partenza un case history, che ha fatto emergere l'importanza dell'integrazione nella progettazione dell'impianto di sicurezza di un locale ad alto rischio (quale può essere quello di una sala conta).

In questo contesto sono stati coinvolti diversi sottosistemi di sicurezza (perimetrale, antintrusione, controllo accessi, riconoscimento e lettura targhe, video-sorveglianza, analisi video, riconoscimento volti). In entrambi gli appuntamenti, tanto a Roma, quanto a Milano, sono state inoltre proposte dimostrazioni e un approfondito workshop tenuto da Giovanni Taccori, Sales Engineer Europe di Genetec, che ha fornito agli operatori di settore strumenti e consigli sull'impiego di Security Center 5, la nuova release della piattaforma di sicurezza integrata di Genetec presentata in via ufficiale in anteprima assoluta (e che era possibile testare in un'area demo). Un'area espositiva adiacente alle sale ha consentito l'installazione delle ultime novità Euklis per la videosorveglianza. Culmine dell'evento è stata la consegna degli Integrated Security Awards: un riconoscimento assegnato alle aziende che durante il 2010 si sono distinte per innovazione ed efficacia nelle strategie di sviluppo di progetti e sistemi di sicurezza integrati. Sono stati 15 i candidati vincitori. Ad essi il team tecnico di GSG International ha riconosciuto l'impegno alla valorizzazione del settore della sicurezza in Italia.

www.gsginternational.com; www.euklis.it



pagina precedente