Interviste

Sempre più integrazione e novità sul networking: MARSS si riorganizza e diventa MARSS IP & Security

Intervista a Ippazio Martella, Amministratore Unico di MARSS IP & Security

06/11/2014

Fondata nel 2007, MARSS è cresciuta negli anni affermandosi come produttore e distributore di soluzioni per l’antintrusione, l’antifurto, la videosorveglianza, la domotica e la building automation. Nel 2013 è stato avviato un ampio processo di riorganizzazione sfociato lo scorso settembre nella nascita della nuova MARSS IP & Security, che alla storica attenzione per l’attività di ricerca e sviluppo ha abbinato una maggiore forza commerciale. Per l’azienda pugliese sono insomma tempi di importanti cambiamenti, inclusa l’inaugurazione di una nuova filiale a Lecce. Per scoprire qualcosa di più sul nuovo corso appena avviato, abbiamo rivolto alcune domande all’amministratore unico Ippazio Martella.

Dal 2013 al 2014: com'è andata in questi tempi così complicati?

In linea con l’andamento generale del comparto, la prima parte del 2013 ha rappresentato soprattutto un periodo di riorganizzazione interna dell’azienda per meglio rispondere alle mutate situazioni di mercato. Al brusco rallentamento del settore fotovoltaico, dove Marss è leader con il sistema Solar Defender (l’antifurto per pannelli fotovoltaici), è seguita una forte spinta commerciale del sistema IP Controller, che ha segnato un cambio di rotta importante per l’azienda, caratterizzando l’anno in corso. Ed è proprio sulla spinta riorganizzativa intrapresa lo scorso anno che a settembre 2014 è nata la nuova MARSS IP & Security, che aggiunge all’attenzione di MARSS per l’attività di R&S una forte spinta commerciale, resa possibile da importanti acquisizioni di mercato e nuove aperture. A ottobre 2014, inoltre, inauguriamo la nuova filiale di Lecce.

Quali sono i campi della sicurezza nei quali avete ottenuto i risultati migliori?

Il 2013 ci ha visti impegnati con il progetto IP Controller System, che coniuga domotica, sicurezza e controllo accessi secondo quella che è da sempre la filosofia MARSS: soluzioni innovative, di qualità e convenienti. È in questo ambito che abbiamo ottenuto i risultati più soddisfacenti, come dimostrano i numerosi casi di successoche i nostri clienti ci segnalano periodicamente.

La ricerca avanzata è nel vostro DNA: quanto investite in R&S? Quali sono le innovazioni e i brevetti che, nella storia della vostra azienda, vi hanno dato le maggiori soddisfazioni?

MARSS è nata per fare ricerca e sviluppo, quindi da sempre gli investimenti in quest’area rappresentano una percentuale significativa del nostro fatturato. Il sistema Solar Defender è il nostro primo brevetto. A questo è seguita la ricerca di tutta la linea di sicurezza in fibra ottica plastica, con i Convertitori video ed il Lucchetto elettronico. Oggi c’è anche una forte attenzione alla tecnologia IP applicata in modo trasversale e integrata, sia sul fronte video che antintrusione, building automation e networking.

Come vi posizionate attualmente sul mercato? A chi vi rivolgete soprattutto?

I nostri principali interlocutori sono i distributori e gli installatori, che ormai riconoscono il valore sia commerciale che tecnologico del nostro brand e delle nostre soluzioni a livello nazionale e internazionale. Le nostre soluzioni, spesso complementari a quelle dei principali vendor del mercato, sono riconosciute dagli stessi per il loro valore aggiunto.

Oggi vi state focalizzando sulle innovazioni IP in chiave sicurezza/domotica e sulla fibra ottica plastica. Quali nuovi vantaggi potreste offrire ai vostri clienti?

Soluzioni uniche ed innovative, a reale valore aggiunto per applicazione e uso, in grado non solo di soddisfare esigenze specifiche di mercato, ma anche di rispondere in modo efficace a tendenze e stili di vita nuovi. Si è registrato, negli ultimi anni, un aumento nella richiesta di domotica che, spesso, si traduce nella semplice necessità di accendere, spegnere e controllare da remoto alcuni apparati e dispositivi presenti in un edificio (caldaie, luci, antifurti, apertura porte….). L’IP Controller soddisfa pienamente questa richiesta in modo semplice ed efficace, preservando gli impianti e i dispositivi già esistenti.

Quali sono, a suo avviso, i trend più interessanti che stanno emergendo quest’anno nella videosorveglianza e nell’antintrusione?

Su entrambi i fronti si stanno facendo passi da giganti. L’IP è il must sia sul fronte video che su quello antintrusione, con integrazioni sempre più spinte. Ciò richiede sempre più specializzazione per l’installatore che deve allargare i propri orizzonti, avvicinandosi a tematiche che prima erano proprie del mondo IT come reti e networking. Da tempo MARSS è consapevole di questo, e ha avviato percorsi di formazione gratuiti per gli installatori su queste tematiche.

Sarete presenti come espositori a Sicurezza. Può anticiparci qualcosa delle novità che proporrete in quell’occasione?

Sicurezza 2014 sarà la nostra quarta edizione. Daremo spazio alle soluzioni IP con il sistema IP Controller che è cresciuto e continua a crescere – in una logica di integrazione sempre maggiore – con una piattaforma software nuova. Ci saranno novità anche sul fronte networking.

Quali sono le sue previsioni sull’evoluzione dei sistemi di sicurezza attiva per il 2014-15? In quali segmenti orizzontali e verticali ritiene vi siano le maggiori potenzialità di crescita?

In termini di mercati verticali, il residenziale presenta sicuramente grandi potenzialità. Interessanti segnali vengono anche da settori come sanità e retail. Mentre building automation e videosorveglianza sono, a mio avviso, i segmenti che più degli altri riserveranno ancora grandi soddisfazioni.

 

www.marss.eu



pagina precedente