Interviste

Ascani distribuisce iCatch e punta alla leadership nei DVR e nell'HD SDI

Intervista a Giovanni Novelli, Sales e Marketing Director Ascani Elettrocomm

04/07/2013

Cosa fanno assieme uno dei più importanti produttori taiwanesi di DVR, con una spiccata vocazione per l'HD-SDI, e uno dei principali distributori di sicurezza italiani?
Puntano alla leadership di mercato, ovviamente. Parliamo di Ascani Elettrocomm e iCatch.
Le due aziende hanno siglato un accordo che prevede la distribuzione esclusiva in Italia di iCatch da parte di Ascani e la gestione di prodotti OEM realizzati ad hoc per specifiche esigenze. iCatch sarà quindi diffusa in Italia tramite una rete di distributori regionali, con magazzini ben forniti ed un personale tecnico-commerciale in grado di assistere gli installatori fin nel dettaglio.
Ma perché proprio iCatch, nel vasto panorama di vendor asiatici? “Perché sono i migliori, è ovvio!”. Parola di Giovanni Novelli.

 

Ascani e iCatch: "l'unione vincente" - recita il vostro payoff. Quali sono i termini dell'accordo raggiunto con il player taiwanese?

 

Dopo 30 anni di attività come distributore di prodotti di sicurezza sul mercato italiano, per Ascani Elettrocomm è arrivato un accordo importante, quello con iCatch.
Sempre pronta a cogliere le ultime tecnologie nel settore TVCC offrendo prodotti d’avanguardia, negli ultimi otto anni Ascani ha creato una rete di agenzie commerciali composta da professionisti del settore che copre nel dettaglio l’intero territorio nazionale. Questo è stato il punto di forza che ha permesso l’accordo con iCatch, azienda taiwanese leader per i DVR.

I nostri commerciali, sempre presenti, affiancano i clienti supportandoli sia negli aggiornamenti, sia nelle necessità tecniche dell'operatività quotidiana.

L’accordo prevede la distribuzione esclusiva sul territorio nazionale e la gestione di prodotti OEM realizzati ad hoc per specifiche esigenze. iCatch sarà quindi diffusa in Italia tramite una rete di importanti distributori regionali che avranno cura dei propri clienti con un fornito magazzino ed un personale tecnico in grado di assistere nel dettaglio gli installatori di sicurezza.


In che posizione si colloca iCatch sul mercato mondiale e su quello italiano?

 

iCatch è uno dei più importanti produttori di Videoregistratori digitali DVR.
Si è sempre distinta per aver introdotto tecnologie d’avanguardia, spiccando rispetto alla concorrenza per innovazione e dinamicità. Come numero di DVR prodotti, vanta il primato di vendite in Europa e America (intesa come Stati Uniti e America del Sud).
Riguardo all’Italia, iCatch è da anni conosciuta come marchio affidabile, semplice da usare e con alte prestazioni. Ritengo che sia pertanto il marchio più ambìto nel mercato degli installatori professionali.

 

Nel vasto panorama di vendor asiatici, perché proprio iCatch?

 

Semplicemente perché sono i migliori!

In questi ultimi anni i DVR hanno fatto passi da gigante nello sviluppo tecnologico.

Tra i primi in assoluto nell’uso del protocollo H264 (ora adottato da tutti i produttori di DVR), i laboratori iCatch forniscono macchine basic a partire da una definizione Full D1.

iCatch è inoltre l’azienda più all’avanguardia per i nuovi DVR HD, che - con la serie di videoregistratori HD-SDI da 4, 8 e 16 canali – permettono la gestione e la registrazione di immagini da 2 Mpx senza l’uso della tecnologia IP. I DVR iCatch HD-SDI permettono di avere in tempo reale una risoluzione di 1080p su tutti i canali e, dal momento che i segnali non sono compressi o criptati prima della trasmissione, il problema della latenza è inesistente.

 

Cosa vi aspettate allora da questa sinergia? 

La sinergia Ascani –  iCatch ci porterà ad essere leader nelle vendite dei DVR in Italia e ci collocherà tra i distributori più all’avanguardia nelle tecnologie HD SDI, con soddisfazione dei tanti clienti in attesa di trovare un distributore nazionale di questi sistemi, a garanzia di stabilità e di efficienza operativa.


Un'ultima domanda “di scenario”: qual è lo stato di salute della videosorveglianza in Italia?

 

Anche se con veri alti e bassi, l’Italia rimane un paese ancora con il settore TVCC in sviluppo. Essendo partiti tardi rispetto ad Inghilterra, Germania, e in generale al Nord Europa, vi sono ad oggi molte strutture esistenti da adeguare con impianti affidabili di TV a circuito chiuso.

La spinta delle nuove tecnologie sta altresì invogliando gli installatori ad andare avanti con risoluzione e performance, sia in locale che in rete e addirittura sugli smartphone, con App che permettono la visione e la gestione degli impianti da qualsiasi punto si trovi l’utente finale.

Anche il megapixel IP sta ripartendo, dopo varie incertezze, facendo base sul protocollo Onvif.

Quindi con tutte queste innovazioni, con telecamere IR sempre più performanti, e con un rapporto qualità prezzo che diventa sempre più competitivo, si possono ipotizzare buone possibilità di business in Italia. Ascani continuerà ad investire e a sviluppare nel TVCC, dando a questa parte di mercato sempre più importanza, sia dal punto di vista del fatturato globale che del marketing strategico.

 



pagina precedente