Interviste

RISCO Group cavalca la ripresa dell’antintrusione. E punta sul cloud

La parola a Ivan Castellan, Branch Manager Italia di Risco Group

27/05/2013

A dispetto dell’andamento incostante degli ultimi anni, RISCO Group ha iniziato il 2013 sotto il segno della crescita, e punta a fare ancora meglio nei prossimi mesi investendo soprattutto nella tecnologia cloud. Il gruppo, con più di trent’anni di attività alle spalle e 600 dipendenti in tutto il mondo, offre soluzioni integrate di sicurezza che spaziano dall’antintrusione al controllo accessi. Nell’intervista concessa a Secsolution, il Branch Manager Ivan Castellan spiega come, a suo avviso, sia stata proprio la crisi a favorire la ripresa dell’antintrusione. E sottolinea che anche questo mercato si sta ormai avviando verso soluzioni connesse, integrate e accessibili da remoto.

Secondo le nostre rilevazioni, nel 2011 il segmento che ha presentato le maggiori variazioni (rispetto a un 2010 a doppia cifra negativa) è stato quello dell’antintrusione, con una redditività media del 9% e una crescita del 22%. Conferma questa tendenza?

Si, confermiamo una tendenza positiva nel 2011 rispetto al 2010, che attribuiamo al protrarsi della crisi economica: l’aumento della criminalità è correlato all’intensificarsi della crisi.
Da qui l’aumentato bisogno di protezione, che ha generato il trend positivo nel settore antintrusione.

Quali prodotti hanno dimostrato più effervescenza nel 2012 e su quali applicazioni?

Registriamo un aumento della domanda per le applicazioni tipicamente residenziali e piccolo commerciali – immobili normalmente non di recente costruzione e non predisposti all’installazione di sistemi di sicurezza: da qui il crescente interesse per le soluzioni “senza fili” o “ibride”.
I sistemi RISCO che soddisfano queste necessità sono AGILITY (sistema radio bidirezionale, ora anche con verifica video degli allarmi) e LightSYS (sistema ibrido che permette la gestione contemporanea di dispositivi cablati, connessi al BUS e via radio).

Quali elementi potrebbero aver concorso alla crescita dell'antintrusione nel 2012? La crisi (quindi una maggiore sensibilità del residenziale al tema della sicurezza)? L’integrazione spinta con la domotica? Un wireless sempre più affidabile e potente? La verifica video legata all'IP? L'ampissima diffusione dei dispositivi mobile? Politiche di pricing più cost effective?

Tutti gli elementi indicati hanno contribuito alla crescita dell’antintrusione.
In particolare, come sopra osservato, secondo noi è proprio la crisi a rappresentare il principale amplificatore delle esigenze di sicurezza.

Qual è l'andamento in questo primo trimestre 2013 e quali sono le previsioni per il futuro?

Negli ultimi anni l’andamento è stato estremamente incostante, con variazioni molto frequenti che rendono ogni previsione una vera scommessa. Comunque, gli investimenti che abbiamo compiuto nel recente passato per innovare e rinnovare la nostra proposta ci rendono ottimisti e fiduciosi in un futuro positivo e in crescita, così com’è stato il primo trimestre 2013.
In particolare, grandi opportunità di crescita sono per noi legate alla tecnologia cloud: RISCO l’ha messa a disposizione gratuita degli utenti, permettendo loro di gestire il sistema di sicurezza tramite smartphone o web browser e di supportare la video verifica.Vorrei inoltre sottolineare che il cloud RISCO è di nostra esclusivaproprietà, e non si avvale di server di terzi come la maggior parte deiservizi cloud.

In che direzione viaggia oggi il mercato italiano dell'antintrusione?

La diffusione degli smartphone e la crescente abitudine delle persone a sfruttare le app per i più svariati servizi stanno indirizzando anche il mercato dell’antintrusione verso soluzioni sempre connesse, accessibili da remoto e sempre più integrate con altri sistemi, come quello domotico e video. RISCO – con il proprio cloud e la rinnovata offerta di centrali (AGILITY3, LightSYS e presto ProSYS Plus) e sensori (BWare in banda K, barriere attive radio e presto anche sensori a tenda radio) – è pronta a raccogliere e vincere ogni futura sfida del mercato.

www.riscogroup.it

 



pagina precedente