sabato, 20 gennaio 2018

Interviste

Le soluzioni intelligenti a risparmio energetico di Delta, per gli edifici green e la sicurezza

Intervista a Idilio Ciuffarella, Managing Director and General Manager Delta Energy Systems (Italy) S.r.l.

04/12/2017

Delta, leader mondiale nelle soluzioni Power e di gestione termica, allo Smart Building Expo 2017 ha mostrato il proprio ampio portafoglio di soluzioni intelligenti a risparmio energetico per supportare la creazione di edifici intelligenti, sicuri e a bassa emissione di carbonio, nonché l’infrastruttura per ricaricare i veicoli elettrici con prestazioni elevate. I sistemi di controllo degli edifici all’avanguardia e le soluzioni per la sorveglianza di sicurezza delle consociate di Delta, rispettivamente LOYTEC e Vivotek, completano l’offerta a questa fiera italiana di notevole importanza.

Infatti, il Sistema di Gestione e Controllo degli Edifici (BMCS) di Delta fa leva sulle tecnologie innovative della consociata con sede in Austria, LOYTEC, le uniche compatibili con tutti i protocolli aperti utilizzati nel controllo degli edifici, come per es. Modbus, BACnet, M-Bus, DALI, EnOcean, OPC, LON e KNX.

Abbiamo ascoltato il parere del Direttore Generale di Delta per gli Smart Building nella regione EMEA, Idilio Ciuffarella, che ha commentato l’integrazione dei sistemi di sorveglianza di Vivotek con la piattaforma di automazione degli edifici Delta.


Cosa può dirci dell’acquisizione di Vivotek e come si inserisce questa azienda all’interno della strategia di Delta?


Vivotek è una acquisizione strategica che segue il fenomeno delle varie acquisizioni fatte da Delta fino ad ora, in particolare della LOYTEC e della Delta Controls, per completare la building automation. La videosorveglianza è un mercato in forte espansione un po’ ovunque e specialmente in Italia. La sicurezza interna ed esterna, per le aziende, i dipendenti e per gli esterni è un driver di mercato. Ora, con la videosorveglianza, siamo in grado di operare a 360 gradi nella smart building con la parte “pura” di controllo, la parte della gestione del fotovoltaico/eolico, dell’illuminazione e le colonnine per la ricarica di auto elettriche. Vivotek ha le caratteristiche per essere introdotta nell’ambiente Delta perché è una società di Taiwan, ha presenza internazionale ed è un marchio riconosciuto. Abbiamo perciò il compito di rafforzare il brand attraverso questa espansione del portafoglio volta a potenziare l’offerta per lo smart building.

 

Come vi proponete sul mercato?

 

Ci proponiamo come una società che fa da system integrator innovativo per diversificarci da coloro che fanno building automation pura. A livello globale siamo più piccoli di alcuni nostri competitor, anche se la società vale quasi 8 miliardi di dollari e conta circa 73.000 dipendenti in tutto il mondo. Per noi gli integratori saranno subfornitori e andremo su progetti chiavi in mano come prime contractor offrendo il vantaggio delle nostre capability. Abbiamo certamente bisogno di rafforzare il brand Delta, e questa occasione fieristica è importante, perché non ci sono molti player di caratura grossa. Il concetto di smart building non ha una definizione standard, noi la stiamo creando con il mercato, con i progetti che funzionano.

 

Il vostro utente finale?

 

Innanzitutto il settore Telco e poi i segmenti verticali: centri commerciali, i mercati delle strutture sanitarie come gli ospedali. Settori specifici per i quali è richiesta una grande professionalità e conoscenza. Stiamo dunque intensificando questi mercati verticali, e la cosa importante è che per la prima volta ora abbiamo una Business Unit in Italia, ci tengo a sottolinearlo. Ora a Roma finalmente abbiamo una Business Unit poiché ci hanno riconosciuto il lavoro svolto e affidato l’incarico per tutta l’EMEA.

 

 

www.deltaww.com e www.delta-emea.com

 



pagina precedente