Interviste

Bentel-Tyco: dall’antintrusione all’antincendio, passando per la smart home

Intervista a Paolo Concetti, Senior Product Manager EMEA di Tyco Security Products

05/10/2016

Archiviato l’anno fiscale 2016, con risultati positivi nell’antintrusione così come nell’antincendio, Bentel ha in serbo nuove soluzioni per rispondere a un’esigenza di sicurezza sempre più diffusa e qualitativamente elevata. La smart home, in particolare, sarà un territorio di espansione per le aziende della security e non solo: Bentel, con il gruppo Tyco Security Products, si prepara alla sfida che si giocherà sul far dialogare all'interno dell'ambiente casa sistemi tecnologicamente diversi. Obiettivo che l’azienda condivide con i membri del gruppo Thread, di cui Tyco fa parte accanto ad altri colossi, come Google, Samsung e Schneider Electric. Tra le novità anticipate dall’Ing. Concetti, Senior Product Manager EMEA di Tyco Security Products, proprio una nuova piattaforma tecnologica per il mercato residenziale, che segnerà un importante cambio di paradigma.

Negli ultimi due anni, il segmento dell’antintrusione ha registrato performance molto positive; come interpreta questo fenomeno e quali sviluppi si aspetta?

È un dato di fatto che il bisogno di sicurezza è sempre presente ed è anzi aumentato nel corso degli anni. Vorrei aggiungere che, oltre ad essere aumentato, è anche cambiato in senso qualitativo: prima si parlava di sicurezza come protezione di oggetti e valori, oggi si tende ad attribuire molta più importanza alla protezione delle persone, dei propri cari e della propria famiglia. Si capisce quindi che, cambiando la prospettiva, si è disposti anche ad investire di più e ad affidarsi a sistemi tecnologicamente più avanzati che possano farci sentire più sicuri.

Una sua riflessione anche sul settore dell’antincendio?

Bentel, inteso come marchio commerciale, da qualche tempo non è più presente nel settore antincendio, ma naturalmente lo siamo con la nostra struttura e con le nostre persone. È stata una scelta precisa, legata al fatto che per proporsi correttamente su questo mercato sono necessari investimenti di medio periodo e un’offerta commerciale in grado di coprire tutte le esigenze. Nel gruppo Tyco si è scelto di combinare tre realtà indipendenti sotto un unico marchio commerciale: Fireclass. È stata una scelta vincente. Con questa nuova offerta commerciale stiamo conquistando posizioni sempre più importanti nel settore dell’antincendio ed abbiamo ampliato la struttura tecnica e commerciale in Italia, a supporto di questo segmento di business. 

In questo scenario come si colloca Bentel, nei due segmenti citati? I risultati raggiunti nel 2015 e nel primo semestre 2016 sono stati in linea con le aspettative?

Il nostro anno fiscale 2016 si chiude il 30 settembre, e devo dire che i risultati sono stati estremamente positivi, avendo superato tutti gli obiettivi fissati, sia nel settore antintrusione che in quello dell’antincendio.

Quali cambiamenti sono determinati dall’affermazione del Cloud e dalla valorizzazione della sicurezza come servizio?

Il cambiamento di prospettiva a cui accennavo prima, combinato con la disponibilità di strumenti tecnologici alla portata di tutti, come smartphone e connessione ad internet, ha determinato ovviamente la possibilità di offrire servizi prima impensabili e ora alla portata di tutti. Stiamo investendo moltissimo in questa direzione, perché crediamo che la naturale evoluzione di questo mercato risieda nei servizi atti a far sentire sempre più sicuro l’utilizzatore finale dell’impianto.

Quali altri trend osserva nell’antintrusione?

Ce ne sono diversi, ma vorrei citare, nell’ambito dei servizi che passano attraverso il cloud, la video verifica degli allarmi. Questo è un esempio di come cambia il bisogno di sicurezza degli utenti: in caso di allarme, attraverso il proprio smartphone ci si può rendere immediatamente conto di quello che sta succedendo nella propria abitazione, anche a decine di chilometri di distanza, in modo da assumere le decisioni più appropriate. Questo contribuisce ad aumentare il senso di sicurezza.

Il risveglio del residenziale, in particolare la smart home, è uno degli elementi trainanti dell’antintrusione. Quali saranno le strategie di Bentel in questo mercato verticale

Come sapete, Bentel fa parte di Tyco Security Products e, a livello di gruppo, abbiamo una precisa strategia di sviluppo del segmento smart home. Naturalmente in questo ambito la sfida è far dialogare sistemi tecnologicamente diversi (antintrusione, illuminazione, elettrodomestici, automazioni, ecc.). Proprio per questo motivo siamo presenti nel board di Thread insieme ad altre aziende del calibro di Nest, Google, Samsung, Osram, Schneider Electric, con l’obiettivo di lavorare sul piano degli standard per l’integrazione tecnologica all’interno dell'ambiente casa.

Quali novità di prodotto o nuove iniziative avete in cantiere? 

La gamma attuale è in continua evoluzione: abbiamo da poco presentato il nuovo comunicatore 3G, sono in cantiere diversi nuovi sensori wireless ed abbiamo appena reso disponibile sugli store on line la nuova app per la video verifica.

Proprio relativamente alle nuove tecnologie disponibili e all’evoluzione delle esigenze sul mercato della sicurezza, stiamo lavorando a una nuova piattaforma tecnologica per il mercato residenziale. È presto per descriverne caratteristiche e funzionalità, ma posso anticipare che rappresenterà un cambiamento di prospettiva importante e che verrà incontro a tutte le nuove esigenze di sicurezza e alle nuove tecnologie per la “smart home”!

www.tycosecurityproducts.com

 



pagina precedente