Interviste

Cloud, IoT e Smart: l’antintrusione interpretata da Pyronix

Incontriamo Valeri Filianov, Direttore Commerciale di Pyronix

07/03/2016

Una straordinaria opportunità per l’azienda e per i suoi clienti. Questo sono le nuove tecnologie per Pyronix, il brand inglese che si è affermato a livello globale nel segmento antintrusione e che proprio in Ricerca e Sviluppo ogni anno reinveste più del 200% dell'utile netto. Nell’intervista che segue, Valeri Filianov, Direttore Commerciale di Pyronix, oltre a evidenziare le tendenze e le previsioni di crescita per il settore dell’antifurto, illustra le soluzioni e i prodotti sui quali si concentrerà l’azienda inglese, per rispondere alle nuove esigenze del mercato, e le fasi di sviluppo dell’"Italian job".   

Nel 2015 Pyronix ha dato segnali molto positivi, incoraggianti anche per l’intero settore, come l’apertura, lo scorso luglio, di un nuovo stabilimento produttivo di 19.000 mq nella sede principale, a Rotherham. Come si deve interpretare questa espansione? Può fornirci qualche altro elemento e dato significativo sullo sviluppo di Pyronix e sugli obiettivi che si pone per il 2016?

È vero, Pyronix ha investito molto in termini di capitale, tempo e risorse per acquistare e rendere questo nuovo stabilimento una sede produttiva di prim'ordine. Il nuovo stabilimento è stato realizzato con un concetto produttivo all’avanguardia, permettendoci di far fronte con rapidità alla domanda crescente. Detto questo, l'investimento in questione non è un fatto straordinario per Pyronix. Ogni anno reinvestiamo oltre il 200% dell'utile netto in Ricerca e Sviluppo e negli ultimi due anni abbiamo aumentato la nostra forza lavoro del 20%.

Una sua valutazione sul settore dell’antintrusione in generale. In quale direzione si sta muovendo questo comparto?

Parlare dell'impatto della tecnologia IP nel settore risulta quasi superfluo: ha rivoluzionato il settore TVCC e ora sta incrementando la propria presenza nel mercato degli allarmi antintrusione. Le opportunità offerte agli utenti e agli installatori sono limitate solo dall'immaginazione dei produttori e dalle necessità del mercato. Abbiamo già visto realtà come Google, Samsung e Apple passare gradualmente alla sfera IoT (Internet of Things, Internet delle Cose) e in questa stessa direzione vedo muoversi il mercato degli allarmi antintrusione nel futuro.

A breve e medio termine, ci concentreremo sulle soluzioni cloud interconnesse, cablate e ibride, e su sistemi compatibili con App. Partendo da queste basi integreremo quindi sistemi smart in grado di rispondere alle esigenze quotidiane del consumatore. Secondo il nostro punto di vista, oggi il mercato della sicurezza deve rispondere ad esigenze di funzionalità e a stimoli di innovazione più incentrati sul consumatore, perché i sistemi si integrano maggiormente nella vita di tutti i giorni, a differenza dei sistemi di sicurezza autonomi tradizionali. Quindi, i servizi cloud porteranno i prodotti in un’altra dimensione. Per esempio, noi abbiamo aggiunto di recente un servizio nuovo per gli utenti, la notifica vocale, rendendo questa funzione disponibile immediatamente a tutti gli utenti con sistemi connessi al cloud Pyronix.  

Nel mercato italiano osserva le stesse tendenze ravvisabili in altri paesi?

Alcuni studi prevedono che il mercato dell’antifurto in Europa si svilupperà a un ritmo del 5-8%  all’anno, con una previsione di crescita nel settore residenziale superiore al 12%. Le stime di crescita per il mercato della sicurezza in Italia sono in linea con il trend europeo. Se analizziamo le necessità dei singoli Paesi, il mercato italiano presenta numerosi bisogni unici e particolari. Si nota anche un maggiore frazionamento del mercato, perché non c’è un leader ma ci sono tanti protagonisti.

Installatori e vigilanze, in Italia, subiranno pressioni sempre maggiori da parte di nuovi protagonisti che, provenendo da altre industrie, entreranno nel mercato in maniera sempre più aggressiva. Quindi, per poter sopravvivere, nel futuro, gli installatori devono abbracciare nuove idee di prodotti e servizi e offrirli ai loro clienti. I trend tecnologici generali, l'andamento globale rispetto alla tecnologia IP e all'IoT sono chiari. Tuttavia, il recepimento di tali tecnologie da parte dei singoli Paesi non segue necessariamente le stesse tendenze sul piano normativo. In Italia, il mercato è estremamente ricettivo verso le nuove tecnologie e questo rappresenta una garanzia per il futuro successo di quei protagonisti che sono riusciti ad abbracciare le novità.

Torniamo al business Pyronix. Come si sta sviluppando in Italia? In quali segmenti e in quali aree geografiche siete più forti?

I nostri prodotti sono oggi disponibili sulla maggior parte del territorio italiano, attraverso i punti vendita dei nostri partner. In termini di distribuzione geografica, questa è operativa in tutte le regioni del Paese; direi però che siamo più presenti nelle regioni settentrionali, da dove siamo partiti inizialmente, sebbene stiamo crescendo rapidamente anche nelle regioni meridionali.

Rispetto alla penetrazione del mercato nei diversi segmenti siamo nelle prime fasi del nostro "Italian job". Stiamo investendo nella realizzazione di nuovi prodotti e nelle risorse umane per assicurarci maggiori possibilità di successo nel mercato. 

Nel corso del 2015 tra l’altro avete potenziato la vostra struttura con la nomina del nuovo manager commerciale per il Sud Italia. Quali altre iniziative sono previste per radicare la presenza di Pyronix nel nostro paese?

Come già anticipato, stiamo investendo ulteriormente nel personale e nelle tecnologie per supportare i nostri distributori e installatori. L'anno scorso abbiamo nominato un marketing manager e ora stiamo ampliando il nostro ufficio marketing con la recente assunzione di un coordinatore. Quest'anno lavoreremo anche all'ampliamento del nostro team di supporto tecnico alle vendite. Inoltre, abbiamo da poco assunto nuovi collaboratori destinati alla ricerca e allo sviluppo dei prodotti italiani. Tutte questi passi sono stati fatti per avvicinarci ancora di più ai nostri clienti e installatori, con l'obiettivo di creare relazioni durature.

Pyronix on the road: l’anno è iniziato nel segno della formazione. Può illustrarci gli obiettivi di questa iniziativa e il riscontro registrato finora?

"Pyronix on the road" è il nome dell'iniziativa che vede i nostri distributori, con il nostro supporto e presenza, impegnati nell'organizzazione di giornate di formazione dedicate all’installatore. Lo scopo è fornire ai nostri installatori una formazione pratica sui nostri prodotti.

Quest'anno, protagonisti degli incontri saranno i prodotti legati alla Smart Security Solution, prodotti che offrono, agli installatori, una soluzione completa: dalle centrali di sicurezza ibride e wireless, al rivoluzionario protocollo di comunicazione wireless fino all’intramontabile HomeControlSIM, il cui servizio elimina qualsiasi complicazione all’installatore. In questi incontri ci concentreremo anche sulla nostra tanto attesa gamma di rilevatori esterni wireless.

I nostri partner hanno fatto un ottimo lavoro nell'organizzazione di questi eventi. Continueremo a lavorare a stretto contatto con loro, per coinvolgere quanti più installatori possibili nell'ottica di formare una grande squadra di specialisti Pyronix in grado di installare e fornire la manutenzione necessaria ai nostri prodotti.

Con quali prodotti e soluzioni Pyronix risponde alle sfide che le nuove tecnologie, come il cloud e l’IoT, e i trend, come la smart home, pongono al settore della sicurezza?

Come abbiamo già detto, l’affermazione di prodotti abilitati ai cloud, IoT e smart home genera insidie, ma anche opportunità per il settore della sicurezza. Noi di Pyronix siamo convinti sostenitori di queste tecnologie. Di fatto, siamo una delle prime aziende produttrici nel nostro settore a lanciare sul mercato italiano una gamma di centrali di sicurezza completamente compatibili con le soluzioni cloud e App. Attualmente in Italia contiamo oltre 3000 abbonati ai nostri servizi cloud ed è un numero in continuo aumento.

La visione delle nuove tecnologie come un’opportunità per Pyronix e soprattutto per i nostri clienti ci permetterà di mantenere la leadership in questo campo.

http://www.pyronix.it/

 



pagina precedente