Interviste

Teknofog e il promettente mercato del nebbiogeno

Intervista a Claudio Modena, direttore commerciale di Teknofog

29/12/2015

Se non si vede, non si ruba: uno slogan efficace che sintetizza i vantaggi dei nebbiogeni, integrati nei sistemi di allarme, antintrusione e videosorveglianza. Ma a che punto è, nel mercato italiano degli impianti di sicurezza, la diffusione dei sistemi nebbiogeni, che in tempi recenti ha registrato un’impennata all’estero, in particolare nel Nord Europa? Quali ambiti di applicazione sono più favorevoli alle tecnologie di sicurezza legate ai nebbiogeni? Ne parliamo con Claudio Modena, direttore commerciale di Teknofog, che progetta e produce in Italia impianti nebbiogeni certificati e brevettati.

Qual è l’attuale scenario del mercato del nebbiogeno?

Riteniamo che le potenzialità di sviluppo del mercato dei Sistemi Nebbiogeni non trovi riscontro in nessun altro  dei settori della sicurezza. Gli ambiti di applicazione sono numerosi, alcuni macro: Banche, Negozi, Supermercati, Centri Commerciali,  Autostrade, Compagnie Telefoniche, Distributori di Benzina, Case Private. In effetti, il bacino dei potenziali utenti di sistemi nebbiogeni è decisamente ampio e i distributori di sistemi di sicurezza  potranno consolidare la loro posizione sul mercato, attraverso i loro clienti installatori, costituendo punti di riferimento per i soggetti interessati. È evidente che gli operatori commerciali che attenderanno l’avvenuta diffusione di questi sistemi avranno nel frattempo lasciato un incolmabile spazio ai concorrenti...

All’interno di questa nicchia di mercato, quale ruolo gioca attualmente la Teknofog e quali dinamiche evolutive ha vissuto negli ultimi anni? 

Per quanto attiene al nostro Paese, stiamo muovendo i primi passi e non esiste ancora un’adeguata informazione relativa ai nebbiogeni, ma questo costituisce un eccezionale vantaggio per  i preposti alle vendite. Abbiamo rilevato che molti operatori nel settore Sicurezza, impegnati  nelle loro abituali attività, non dedicano tempo ad organizzare azioni promozionali e disperdono quindi un patrimonio importante, costituito dalla propria fascia di clientela alla quale potrebbero fornire un servizio superiore, ricavandone  utili rilevanti, oltre al miglioramento dell’ immagine. Nell’immediato futuro, parecchi di questi operatori potrebbero  trovarsi di fronte a installazioni di Sistemi Nebbiogeni venduti da loro concorrenti, per non aver concordato un proficuo rapporto di partecipazione con un’azienda produttrice di Sistemi Nebbiogeni. A riprova della mancata informazione, rileviamo che i nostri contatti più frequenti derivano da operatori/utenti finali che, in seguito ai ripetuti furti subiti, si vedono aumentare i premi assicurativi in modo esponenziale. La loro reazione è ricercare sul Web prodotti e soluzioni che possano risolvere i loro problemi. Assistiamo quindi alla richiesta di un livello superiore di sicurezza, che tuttavia spesso si traduce nella sola fornitura degli usuali sistemi deterrenti, semplicemente  perché la domanda non è orientata verso l’uso di altre soluzioni complementari, come ad esempio i Sistemi Nebbiogeni.

Teknofog, in questo scenario, ha contribuito a migliorare la visibilità e la conoscenza del prodotto sul mercato e presso i potenziali utenti finali, attraverso una Rete di Distributori Italia/Estero, con l’obiettivo di offrire un migliore servizio agli Installatori e fornire maggiori informazioni e momenti di formazione, attraverso l’attivazione di Corsi di Abilitazione, in riferimento alle Norme EN 50131-8.

All’estero, la situazione è molto più favorevole allo sviluppo dei nebbiogeni. Quali sono secondo lei gli ostacoli alla diffusione di questi dispositivi in Italia?

L’efficacia della soluzione è confermata dalle compagnie di assicurazione, le quali praticano ora condizioni vantaggiose agli utilizzatori, come avviene nei Paesi Nord Europei, ove questi sistemi sono ampiamente diffusi. Tuttavia, rileviamo una forte richiesta che diventerà, in breve tempo, esigenza di mercato, nel Sud Europa per estendersi fino al Sud America, dove si assiste al contemporaneo incremento di povertà e criminalità.

I maggiori ostacoli alla diffusione, in Italia, sono semplicemente la mancata conoscenza delle potenzialità del prodotto e delle molteplici applicazioni, di come e dove possa essere installato; di conseguenza non viene proposto come dispositivo indispensabile per l’installazione di un efficace sistema antifurto.

Tra i timori ricorrenti che limitano l’accesso a questi sistemi, prevale l’idea che siano di complessa installazione. Le sue obiezioni? 

È essenziale partecipare a un nostro Corso di Abilitazione alla Installazione e alla Manutenzione dei Sistemi nebbiogeni Norma EN 50131-8, per poter progettare ed installare un nebbiogeno in semplicità, acquisendo le relative nozioni di Competenza e Autorevolezza nelle proposte ai potenziali utenti finali. I sistemi nebbiogeni possono essere integrati a qualsiasi sistema antintrusione, sistema TVCC e/o centralizzazione allarmi.

Sotto il profilo tecnologico, quali sono state le principali innovazioni apportate a questi sistemi negli ultimi anni? 

Teknofog da sempre ha creduto nell’integrazione di questi sistemi con il mondo sicurezza, creando sin da subito un’applicazione semplice ed intuitiva per la programmazione e la gestione, tramite contatti IN/OUT e/o tramite RETE LAN.

Uno sguardo alle novità proposte da Teknofog: può indicarcene i punti di forza e gli elementi distintivi?

La nostra ampia gamma, con sette tipologie di prodotti, soddisfa ogni esigenza di mercato, coprendo tutte le richieste del potenziale bacino di utenza. I nostri punti di forza sono l’attività continua di Ricerca e Sviluppo, per ottimizzare e creare sempre più prodotti in grado di affrontare le nuove sfide in termini di Design e Perfomance. La nostra gamma prodotti ha la qualità Italiana e tutte le macchine sono dotate di Interfaccia Web TCP-IP (Web Server) per la programmazione e la gestione locale/remota; i nostri prodotti hanno inoltre l’Assicurazione RC Prodotto. Abbiamo ottenuto la Certificazione IMQ, Istituto Italiano Marchio Qualità, per la linea GT e, tramite il laboratorio CSI di IMQ, anche la Certificazione sulla Nebbia. E ancora, i nostri prodotti hanno  la garanzia di 2 anni, estendibile a 5 anni, e – questo l’aspetto più importante  – Brevetti Internazionali che rivoluzioneranno il mercato dei Sistemi Nebbiogeni.

Come immagina il futuro dei sistemi nebbiogeni e quello della vostra azienda nel 2016? Quali obiettivi vi siete prefissati?

Come dicevo prima, i Sistemi Nebbiogeni sono destinati a diventare un elemento imprescindibile per un sistema antifurto che possa essere considerato tale. Gli obiettivi sono di ampliare sempre di più la conoscenza di tali sistemi, attraverso la nostra rete distributiva, e diffondere l’eccellenza Italiana nel nostro Paese e nei mercati Internazionali.

http://www.teknofog.com/it/

 

 



pagina precedente