Interviste

Welfare, tecniche di produzione all’avanguardia e rete distributiva eccellente, tra i segreti di Tyco

Intervista a Paolo Concetti, Senior Product Manager EMEA di Tyco Security Products

23/12/2015

Tempo di bilanci e di nuovi progetti: per Bentel e Tyco Security Products l’anno che si sta concludendo è stato “decisamente positivo” e contrassegnato dal consolidamento delle posizioni già occupate e dalla conquista di nuovi spazi di mercato, soprattutto all’estero. Con Paolo Concetti, Senior Product Manager EMEA di Tyco Security Products, ci soffermiamo sul presente e sul futuro dei due marchi che, a distanza di quasi quindici anni dall’ingresso dell’italiana Bentel Security nella multinazionale americana TYCO, sono perfettamente integrati, con un forte posizionamento nel mercato residenziale e in quello commerciale/industriale.

Qualche riflessione su come si sta sviluppando il settore della sicurezza in Italia e quale direzione prenderà nei prossimi anni.

Nel futuro della sicurezza assisteremo alla sempre maggiore integrazione tra sistemi antintrusione e videosorveglianza e soprattutto all’ampliamento dell’offerta con servizi cloud. Ritengo che questi siano i fenomeni più significativi nello sviluppo del settore.

L’integrazione è uno degli aspetti su cui avete sempre puntato molto. Qual è la situazione in Italia? 

Ci stiamo muovendo in maniera coordinata con gli altri brand di Tyco Security Products, per fornire soluzioni complete che vanno dall’intrusione al controllo accessi al video. Inoltre, abbiamo sviluppato dei tools per favorire l’utilizzo dei nostri prodotti da parte di integratori di sistemi, in modo da poter coprire le richieste e le svariate esigenze di un mercato in continua evoluzione.

Sotto il profilo economico, siete soddisfatti dei risultati che state ottenendo? Quali gli obiettivi per il 2016 e quali le strategie per conseguirli?   

Non possiamo lamentarci! Il 2015 è stato un anno decisamente positivo sia per Bentel che per Tyco Security Products: abbiamo consolidato le posizioni e abbiamo guadagnato importanti spazi di mercato nelle piazze estere. 

Tra i tanti mercati verticali in cui operate, quali sono quelli in cui siete attualmente più presenti?  

I nostri mercati storici sono sempre stati quello residenziale e quello  commerciale/industriale. Siamo molto attenti a questi due segmenti che hanno esigenze specifiche diverse. Nel residenziale è determinante la semplicità d’uso, in modo che l’utente finale possa usufruire delle funzioni sempre più evolute degli impianti di sicurezza. Vanno in questa direzione le nuove interfacce utente, con tastiere touch-screen, mappe grafiche e Smartphone.

Nel settore commerciale ed industriale sono importantissime la flessibilità e la possibilità di avere automazioni ed integrazioni con altri sistemi.

Quali le novità sul fronte della produzione? Ce ne può illustrare i punti di forza?

Il nostro stabilimento di produzione in Abruzzo è sicuramente tra i più avanzati nel settore dei produttori di antintrusione: abbiamo uno stabilimento totalmente “Lean”,  dove la produzione si avvale di tecniche e metodi di ultimissima generazione. Andiamo poi particolarmente fieri dell’attenzione che poniamo alla salute e alla sicurezza delle persone che lavorano con noi e all’ambiente. Proprio su questi punti abbiamo ottenuto prestigiosi riconoscimenti all’interno di Tyco ed abbiamo recentemente festeggiato 3 anni senza nessun tipo di infortunio nel nostro stabilimento.

Se dovesse sintetizzare che cosa vi distingue dalla concorrenza, a quali concetti ricorrerebbe?

In Italia, Bentel è un marchio presente da tanti anni e conosciuto da tutti gli operatori del settore. Quindi il marchio è sicuramente un fattore importantissimo, al pari della nostra rete distributiva capillare e molto competente, sia sul piano commerciale che su quello tecnico.

www.tycosecurityproducts.com



pagina precedente