Interviste

Da TB Italia ed eSurv la videosorveglianza intelligente, in formato portatile

Intervista a Tonino Boccadamo, CEO e Founder di TB ITALIA S.R.L.

17/12/2015

In occasione di Fiera Sicurezza 2015, TB Italia è scesa in campo in qualità di Gold Partner al fianco di eSurv, azienda leader nei sistemi di videosorveglianza. Una collaborazione che ha dato vita ad un progetto di video sorveglianza avanzata per il monitoraggio investigativo stand-alone, creato da TB Italia ed arricchito e reso unico dalle soluzioni tecniche e dagli smart plug-in di eSurv.

Può presentarci brevemente TB Italia?

La TB Italia fa parte del Gruppo Boccadamo, noto principalmente per la sua divisione gioielli che produce e distribuisce preziosi Made in Italy in tutto il mondo.  Il Gruppo Boccadamo consiste di cinque società, oltre a una Fondazione Boccadamo che segue progetti solidali. TB Italia nasce tre anni fa con l’intento di creare e progettare innovazione tecnologica nel comparto della sicurezza.

Cosa può dirci a proposito di questa presenza a Sicurezza 2015 nello stand di eSurv?

A Sicurezza 2015 presentiamo un nuovo sistema di videosorveglianza mobile, contenuto in una valigia portatile, che permette un controllo provvisorio di siti mediante l’uso del software eSurv, con una videosorveglianza attiva, intelligente e avanzata. Siamo in grado di controllare flussi a seconda della necessità del cliente: flussi di auto, persone o controllo di comportamenti anomali. Pensiamo ad un concerto organizzato in un sito dove manca un edificio adibito al controllo (ad esempio in aperta campagna): questo sistema permette di controllare quante persone sono entrate o uscite dal concerto e attivare un eventuale servizio di sicurezza in caso di necessità.

È stato aggiunto, inoltre, un nostro sistema di geolocalizzazione che potrebbe essere adottato dalle forze dell’ordine per il controllo di sospetti a cui è stato applicato (o applicato al veicolo che conducono) un dispositivo localizzatore, in modo tale che il sistema possa inseguire il soggetto. Grazie al localizzatore, questo, al passaggio di determinati varchi, viene monitorato con telecamere PTZ durante tutto il percorso compiuto. È un sistema con un software di video analisi adatto alla prevenzione di eventi, al monitoraggio di siti provvisori, come un cantiere stradale, ad esempio, o per controllare le targhe dei veicoli, per verificare che siano in regola con l’assicurazione o che non siano stati rubati. E ancora, il software può eseguire un riconoscimento facciale, laddove ci sia una forte necessità di controllo di un numero elevato di persone.

Dato che il Gruppo Boccadamo è particolarmente focalizzato nelle gioiellerie, questo prodotto viene utilizzato anche in questi contesti? O vi sono altri ambiti di applicazione?

Abbiamo fatto delle customizzazioni di questi prodotti e le abbiamo proposte al comparto. In Italia abbiamo circa 1500 clienti a cui abbiamo presentato un rotolo porta gioielli che all’interno, invisibile, contiene un localizzatore. Nel caso in cui il rotolo esca dall’area dell’attività, in automatico lancia un alert fino a quattro diversi destinatari. In questo modo si può seguire il rotolo (anche da remoto) fino a poterlo recuperare seguendo in ogni momento la sua posizione. Questa tecnologia ovviamente permette anche il controllo di flotte di automobili.

Infine, nella sua versione miniaturizzata, permette il controllo di cani e gatti. Applicato al collare, nel caso in cui l’animale dovesse perdersi o essere sottratto al proprietario, permette di localizzarlo e ritrovarlo con uno smartphone.

Quali altre applicazioni permette il vostro prodotto e quali sono i suoi vantaggi?

Ci è stato chiesto ad esempio di controllare e proteggere i manager che lavorano nei paesi esteri a rischio. Abbiamo così creato un localizzatore che si può inserire e nascondere nella cintura dell’individuo, per rintracciarlo in caso di rapimento. Questo è un altro plus del prodotto: il sistema funziona in tutto il mondo. Inoltre, il sistema ha un costo molto accessibile ed è facile da usare: non si devono installare software o altri programmi. Basta un breve codice di sei cifre e si entra direttamente nella piattaforma dal proprio tablet, PC, iPad o smart phone. È valido ed efficace anche nella lettura dei dati, perché usa Google Map e Street View, rendendo molto intuitivo il controllo da remoto.

Più in generale qual è il vostro target di clienti di riferimento?

TB Italia si è specializzata nel fornire questi dispositivi, sistemi di video analisi attiva e intelligente portatili e dispositivi localizzatori, alle società di investigazione, alle Forze dell’Ordine o alle relative società fornitrici. Abbiamo infatti una serie di operatori, aziende di intelligence, che ci fanno da referente per le Procure e sono i migliori partner per questo tipo di utente finale. I nostri clienti dunque sono i fornitori delle Forze dell’Ordine, in termini di tecnologie per la sorveglianza ambientale, per servizi di attacco e così via.

www.tbitalia.it

 



pagina precedente